Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    TUTTI I NOMI – Hogan, Dolce e Gabbana, Moncler : maxisequestro da 3 milioni di euro. ARRESTATO DIANA


    Un’organizzazione con capillari relazioni in Cina e nell’estremo oriente, da dove arrivavano i capi perfettamente contraffatti. Ma nel sistema c’erano anche imprese illegali casertane. AVERSA – Il Comando Provinciale Napoli, coadiuvato da altri Reparti del Corpo, ha eseguito 35 ordinanze di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari e numerose perquisizioni in Campania, Lazio, Lombardia, Liguria, Marche, […]

    Un’organizzazione con capillari relazioni in Cina e nell’estremo oriente, da dove arrivavano i capi perfettamente contraffatti. Ma nel sistema c’erano anche imprese illegali casertane.

    AVERSA – Il Comando Provinciale Napoli, coadiuvato da altri Reparti del Corpo, ha eseguito 35 ordinanze di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari e numerose perquisizioni in Campania, Lazio, Lombardia, Liguria, Marche, Toscana, Veneto e Abruzzo.

    Contestualmente, sono stati sequestrati beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per oltre 3 milioni di euro, intestati agli indagati.

    L’operazione, denominata “COMPAGNIA DELLE INDIE”, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, era volta allo smantellamento di quattro sodalizi criminali a carattere transnazionale (43 le persone complessivamente indagate), rispettivamente guidati da un indiano, un cinese e due napoletani.

    Tali  organizzazioni commissionavano la produzione di capi di abbigliamento e accessori a industrie ubicate in Cina, oppure ad imprese ombra nell’hinterland campano o casertano. Le merci contraffatte provenienti dall’estero partivano occultate con carichi di copertura e venivano sdoganate nei porti del nord Europa, da dove venivano trasportate in vari Paesi dell’Unione Europea, tra cui l’Italia.

    Nell’ambito delle investigazioni svolte, è stato possibile – in numerose azioni repressive – sequestrare oltre 1.400.000 capi di abbigliamentoocchialiarticoli di pelletteria e accessori di pregevole fattura delle più famose griffes (MONCLER, PEUTEREY, WOOLRICH, HOGAN, BLAUER ecc.), nonché 18 locali adibiti a opifici clandestini e a depositi di merce, 43 tra macchinari industriali e banchi da lavoro e 10 automezzi.

    CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO STAMPA DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI NAPOLI

    PUBBLICATO IL: 14 ottobre 2013 ALLE ORE 15:41