Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Truffa a Sky e Mediaset Premium, tre arresti: usavano le generalità di ignari cittadini di CASERTA


    I tre sono stati fermati per controlli la scorsa notte, mentre percorrevano via Piedimonte d'Alife a bordo di una Ford Focus Cmax

    sky-mediaset-premium--e1317028365320

     

    CASERTA - Usavano le generalita’ di ignari cittadini di Napoli e Caserta e schede telefoniche sim intestate a svariate persone per sottoscrivere contratti con “Sky” e “Mediaset premium” e acquistare decoder e schede da clonare e poi vendere. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli che hanno arrestato i responsabili della truffa con l’accusa di concorso in truffa e ricettazione. Si tratta di Guglielmo Nunziato, 33 anni, Caporossi Verrengia di 47 anni – entrambi gia’ noti alle forze dell’ordine – e Pasqualina Silvestri, 34enne incensurata, moglie di Nunziato.

    I tre sono stati fermati per controlli la scorsa notte, mentre percorrevano via Piedimonte d’Alife a bordo di una Ford Focus Cmax di proprieta’ di Nunziato. Durante la perquisizione dell’auto i militari hanno scoperto tre scatole contenenti decoder “Sky”, due pendrive contenenti software per clonare schede o carte di credito, 33 telefoni cellulari con schede sim intestate a persone ignare e 41 schede sim di vari gestori oltre a tre schede “Mediaset premium”. Il tutto e’ stato sottoposto a sequestro insieme alla somma di 1.900 euro e ad altro materiale rinvenuto nel corso delle conseguenti perquisizioni domiciliari, cioe’ due decoder “sky”, un decoder dream box, due schede “Sky”, quattro telefoni cellulari, un pc sul quale e’ stato trovato installato un software per la clonazione di carte di credito e una pistola scenica privata del tappo rosso.

    Gli arrestati sono stati portati nelle carceri di Poggioreale e Pozzuoli

    PUBBLICATO IL: 25 marzo 2014 ALLE ORE 15:21