Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    TRIBUNALE DI AVERSA, l’ANM dà ragione a CASERTACE. Sovraccarico di procedimenti penali registrati: il più alto d’Italia. ECCO TUTTE LE CIFRE


      Lo scorso mese di settembre fummo tra i primi a paventare il problema dell’accorpamento di due comprensori territoriali caldi in rapporto al fatto che il nuovo palazzo di Giustizia doveva ereditare anche tutti i procedimenti a carico dei Casalesi. Qualcuno ci rise sopra  AVERSA - Quando scrivemmo all’epoca sull’apertura del Tribunale di Napoli Nord […]

     

    Lo scorso mese di settembre fummo tra i primi a paventare il problema dell’accorpamento di due comprensori territoriali caldi in rapporto al fatto che il nuovo palazzo di Giustizia doveva ereditare anche tutti i procedimenti a carico dei Casalesi. Qualcuno ci rise sopra 

    AVERSA - Quando scrivemmo all’epoca sull’apertura del Tribunale di Napoli Nord ad Aversa riguardo le possibili difficoltà che ne sarebbero scaturite dall’accorpamento al nuovo palazzo di giustizia dei comprensori giudiziari dell’Agro Aversano e della provincia di Napoli ricadente nel territorio giuglianese, qualcuno si mise a ridere e a sminuire le nostre argomentazioni.

    Casertace in quei giorni che precedettero l’inaugurazione di questa nuova sede scorporata dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che a sua volta aveva assorbito dal foro sammaritano anche tutti i procedimenti giudiziari che hanno la loro pertinenza territoriale nell’area di Aversa e dell’Agro, quindi anche i processi sui Casalesi, espresse qualche perplessità. I dati oggi danno ragione alle nostre ipotesi. Il tribunale di Napoli Nord, infatti, è risultato destinatario di un carico di procedimenti penali e civili tra i più alti d’Italia.

    Il rischio, ora è quello che possa diventare un palazzo di giustizia di un comprensorio molto caldo e soprattutto di frontiera, vista la sua competenza su 38 comuni, di cui 19 proprio inquadrati tra Aversa e Casal Di Principe e dintorni.

    Secondo alcune stime esplicitate dall’Associazione Nazionale Magistrati, dal mese di settembre sino allo scorso mese di dicembre i reati penali  iscritti presso l’ufficio della Procura di Napoli Nord sono stati circa 4.000, mentre il dato di gennaio ci riferisce che  le iscrizioni sono state 1.600.
    2.000 sono invece, le iscrizioni delle denunce fatte contro ignoti.

    red. prov.

    PUBBLICATO IL: 10 febbraio 2014 ALLE ORE 10:56