Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    IL VIDEO. Rapiscono e sequestrano imprenditore casertano per fargli pagare un debito con un altro imprenditore. Catturati in 4


    L'indagine è stata portata a termine dai carabinieri della compagnia di Caserta

    cc

     

    CASERTA – I Carabinieri della Compagnia di Caserta a conclusione di serrate e prolungate indagini hanno dato esecuzione a 4 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emesse dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, nei confronti di altrettanti indagati ritenuti responsabili, in concorso, di sequestro di persona e minaccia aggravata.

    L’attività di indagine, svolta dai Carabinieri della Stazione di Casagiove dal gennaio 2013, sulla base delle dichiarazioni resa dalla vittima, titolare unitamente al fratello di una ditta operante nel settore del calcestruzzo precedentemente dichiarata fallita, è stata incentrata sulla situazione debitoria contratta dalla stessa nei confronti di uno degli  indagati, rappresentante di analoga società operante nel medesimo settore.

    I riscontri investigativi, raccolti dai Carabinieri,  hanno consentito di documentare le modalità di organizzazione del rapimento articolato in vari passaggi sui centri di Casagiove, Cassino e Siena. In quest’ultima località, infatti, la vittima dopo il rapimento avvenuto in Cassino  il 24 gennaio 2013 è stata portata per un incontro con il fratello al fine di ottenere garanzie per una rapida risoluzione del debito.

    I destinatari dei provvedimenti si identificano in:

    1. Antonio Grassano, 42enne di Montesano sulla Marcellana (SA).
    2. Canio Lancellotti, 30enne di Molitierno  (PZ)
    3. Donato Anzillotti, 51enne di Mangone (CS).
    4. Antonio Parise, 39enne, di Cosenza.

    PUBBLICATO IL: 2 marzo 2014 ALLE ORE 9:43