Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    TERREMOTO – ECCO COME SI STA SPOSTANDO LA FAGLIA nel MATESE. 14 terremoti con movimento Nord Ovest-Sud Est


        I dati elaborati e pubblicati dall’Istituto Nazionale di Geofisica PIEDIMONTE MATESE - Siamo in grade, grazie all’Istituto Nazionale di Geofisica di analizzare nei minimi particolari i terremoti avvenuti da questa mattina nell’area del Matese. Con una serie di successive repliche minori (ML4.2 alle ore 08:12 italiane, ML3.7alle ore 08:55 e successive repliche minori) sono stati localizzati degli eventi sismici tutti […]

     

    Nella foto il movimento focale della faglia che passa per il Matese

     

    I dati elaborati e pubblicati dall’Istituto Nazionale di Geofisica

    PIEDIMONTE MATESE - Siamo in grade, grazie all’Istituto Nazionale di Geofisica di analizzare nei minimi particolari i terremoti avvenuti da questa mattina nell’area del Matese. Con una serie di successive repliche minori (ML4.2 alle ore 08:12 italiane, ML3.7alle ore 08:55 e successive repliche minori) sono stati localizzati degli eventi sismici tutti nella  “stessa regione che si era attivata con l’evento di ML 4.9 (Magnitudo 5.0) del 29 dicembre” cita sempre l’istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. “Nelle ore successive (agg. alle 12) sono stati localizzati in totale 14 terremoti, di magnitudo compresa tra 1.2 e 3.7. Le profondità ipocentrali sono comprese tra 8.5 e 18 km, in accordo con quelle degli eventi dal 29 dicembre”.

    Anche i meccanismi focali (il meccanismo focale è un simbolo che permette di indicare contemporaneamente tre parametri geometrici della faglia che ha generato il terremoto: l’orientazione (strike) e la pendenza (dip) del piano di faglia, e la direzione del movimento su di esso (slip), cioè come si è mossa la faglia.) – continua la nota dell’INGV – sono analoghi a quelli calcolati per l’evento di Mw 5.0, ossia con movimento estensionale su una faglia normale orientata nordovest-sudest. Si possono quindi considerare i due eventi di questa mattina come appartenenti alla sequenza iniziata il 29 dicembre”.

    I valori preliminari di magnitudo momento delle due scosse di questa mattina sono pari aMw=4.2 e Mw=3.7, pari quindi alle magnitudo locali (Richter) determinate in sala sismica nei primi minuti dopo l’evento.

     

    PUBBLICATO IL: 20 gennaio 2014 ALLE ORE 18:54