Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S.MARIA A VICO. Inaugurata la strada a Precisa, via ai lavori per il pozzo a Monticello


    Due gironi dedicata all'inaugurazione di opere pubbliche concluse o iniziate

     

    unnamed

    S.MARIA A VICO - Una due giorni all’insegna di opere concluse e da iniziare a Santa Maria a Vico, cominciata ieri con l’inaugurazione della strada in località Precisa. Gli abitanti del posto attendevano da circa quarant’anni quest’opera e quindi di buon grado hanno atteso oltre un ora l’inizio della cerimonia di consegna dei lavori. L’assessore Andrea Pirozzi ha ringraziato l’ing. Isoletti così come il direttore dei lavori Venditti tenendo a precisare come nonostante il perdurare della crisi economica quest’opera non è stata rinviata ma fatta, e “merito è da ascriversi a tutta l’amministrazione comunale”. Anche il sindaco Piscitelli ha ripetuto “quando si prendono gli impegni le persone perbene le portano a termine, abbiamo fatto sacrifici ma non abbiamo tagliato questo impegno”. Oltre al rifacimento del manto stradale anche la rete fognaria e idrica e un nuovo impianto di illuminazione.

    Stamane invece sono inaugurati i lavori per un nuovo pozzo in località Monticello, il secondo dopo venticinque anni il primo, come ha ricordato D’Anna nel ’90 quando era lui stesso sindaco, il pozzo attingerà direttamente dalla falda di Sant’Agata dei Goti e arriverà a una profondità di 220 metri. Stavolta oltre al sindaco e gli assessori erano presenti pure Carmine Palmieri vice presidente del Consorzio Idrico e il senatore Vincenzo D’Anna. L’opera sarà completata in sessanta giorni lavorativi. I fondi per sostenere l’opera sono comunali e sarà realizzata dai tecnici dell’Ente gestore. Il senatore D’Anna si è espresso in termini entusiastici giacché quest’opera così come la riqualificazione di via Appia sono di vitale importanza per Santa Maria a Vico. Il discorso si è spostato sui lavori alla via Appia e non solo, intanto vi sarà il basolato pure antistante alla basilica della Madonna Assunta, ci ha anticipato il senatore che attraverso dei fondi europei sarà possibile restaurare la pala d’altare di Teodoro D’Errico uno dei tesori d’arte della città.

    PUBBLICATO IL: 7 aprile 2014 ALLE ORE 17:29