Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    SINDACALISTA FIOM ARRESTATO / Spena al Gip: ho intascato 12mila euro per aver offerto la mia disponibilità


    L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari con l’accusa di aver intascato una tangente dalla Mano Marine per le procedure di cassa integrazione di 120 dipendenti SANTA MARIA CAPUA VETERE - Piu’ di un’ora e’ durato l’interrogatorio di garanzia del gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Giuseppe Meccariello, all’ex sindacalista della Fiom di Caserta Angelo […]

    Nella foto, Angelo Spena

    L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari con l’accusa di aver intascato una tangente dalla Mano Marine per le procedure di cassa integrazione di 120 dipendenti

    SANTA MARIA CAPUA VETERE - Piu’ di un’ora e’ durato l’interrogatorio di garanzia del gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Giuseppe Meccariello, all’ex sindacalista della Fiom di Caserta Angelo Spena, agli arresti domiciliari da venerdi’ scorso, 25 gennaio, con l’accusa di intascato una tangente dal titolare dell’azienda Mano’ Marine per le procedure di cassa integrazione dei 120 dipendenti.

    Spena, difeso dall’avvocato Giuseppe Stellato, ha risposto a tutte le domande, ammettendo di aver preso del denaro dall’imprenditore che aveva chiesto una proroga per la cassa integrazione dei suoi dipendenti (e del resto e’ stato arrestato una prima volta con il denaro corrispondente alle banconote fotocopiate dalla polizia, ndr.), ma spiegando che i soldi erano una “offerta di disponibilita’ al suo interessamento“. La cifra versata dall’imprenditore, inoltre, sarebbe di 12mila euro e non 20mila, come denunciato dall’imprenditore. La polizia ha anche filmato, nel settembre scorso, il passaggio di denaro avvenuto ad Agnano.

    PUBBLICATO IL: 28 gennaio 2013 ALLE ORE 18:46