Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. Maria C.V. – Nel bilancio di previsione di Di Muro c’è un buco di 10 milioni di euro. LEGGETTE IL TESTO DELLA RELAZIONE DEI REVISORI DEI CONTI


      COMUNICATO STAMPA – Il Pdl nota lo squilibrio tra entrate e uscite correnti, compensato attingendo ad un avanzo d’amministrazione, discutibilmente utilizzato nonostante il Comune di Santa Maria si serva dell’anticipazione di cassa. E poi ci sono le vendite immobiliari IN CALCE ALLA NOTA IL LINK DEL DOCUMENTO DEI REVISORI Comunicato stampa del Pdl – […]

    Nella foto, il trio, Di Muro, Mattucci e Stellato

     

    COMUNICATO STAMPA – Il Pdl nota lo squilibrio tra entrate e uscite correnti, compensato attingendo ad un avanzo d’amministrazione, discutibilmente utilizzato nonostante il Comune di Santa Maria si serva dell’anticipazione di cassa. E poi ci sono le vendite immobiliari IN CALCE ALLA NOTA IL LINK DEL DOCUMENTO DEI REVISORI

    Comunicato stampa del Pdl – Santa Maria Capua Vetere - Dagli atti  allegati al bilancio di previsione 2012, in particolare dalla relazione dei revisori dei conti, si evincerebbe che dalle partite tra attivita’ correnti e passivita’ correnti dello stesso 2012 emergerebbe uno squilibrio di circa € 10.250.000,00: aspetto gia’ di per sé particolarmente allarmante visto che si sarebbe verificato nel corso di un solo anno di amministrazione, nonostante l’aumento dell’Imu e delle addizionali irpef decise dalla stessa Giunta comunale.
    Necessariamente per uscire con il pareggio di bilancio verrebbero presi circa € 8.000.000,00 dagli avanzi delle precedenti gestioni (non tenendo conto cosi dell’ultimo decreto legge che prevede che i Comuni quando si trovano in fattispecioe di anitcipazione di cassa non possono utilizzare gli avanzi di gestione); inoltre, gli altri 2.000.000,00 e passa di euro, verrebbero fuori dalla vendita dei beni immobili (terreni e appartamenti) che, praticamente quasi per magia, dovrebbero trasformarsi in liquidita’ entro il 31 dicembre di
    quest’anno.
    Se questi aspetti, dei quali si ha seria difficolta’ a decifrarli all’interno della documentazione allegata al bilancio, corrispondessero alla realta’ ci sarebbe un serio campanello d’allarme per la tenuta delle casse comunali, soprattuto in considerazione delle diverse cause pendenti contro il Comune, che, eventualmente trasformate in sentenza esecutive di condanna per l’Ente, non piotrebbero più essere pagate attravrso glòi avanzi delle precedenti gestioni; ma evidentemante, qualcuno forse sta pensando di pagare ciò attraverso la contrazione di nuovi mutui a carico dell’ente, con tutto quello che cio’ comporterebbe.
    Tutti aspetti che si andrebbero a sommare ai debiti fuori bilancio già legati ad altre sentenze a carico del Comune che, tra l’altro, provengono proprio dell’epoca delle amministrazioni dimuriane.
    In sostanza una situazione tutt’altro che rose e fiori.

     

    CLICCA QUI PER LEGGERE LA RELAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI

    PUBBLICATO IL: 29 ottobre 2012 ALLE ORE 20:14