Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. MARIA C.V. / Mai visto a memoria d’uomo. Convocazione del consiglio ad horas per il riequilibrio di bilancio. Ecco tutte le castronerie compiute.


      Neanche si trattasse di un piano di emergenza per un bombardamento o per una pestilenza, il civico consesso è stato convocato entro 24 ore. E allora, evidentemente, certi rilievi non erano campati in aria.  S. Maria C.V. – Evidentemente, la situazione relativa all’integrità e alla legittimità del bilancio di previsione non doveva essere al […]

     

    Nella foto, il trio, Di Muro, Mattucci e Stellato

    Neanche si trattasse di un piano di emergenza per un bombardamento o per una pestilenza, il civico consesso è stato convocato entro 24 ore. E allora, evidentemente, certi rilievi non erano campati in aria. 

    S. Maria C.V. – Evidentemente, la situazione relativa all’integrità e alla legittimità del bilancio di previsione non doveva essere al di sopra di ogni sospetto e di ogni presunta illazione se è vero che, con procedura più unica che rara, è stato convocato il consiglio comunale, appiccicandoci sopra l’etichetta dell’urgenza.

    L’urgenza significa che io Presidente del Consiglio convoco, in pratica, ad horas, la seduta che si dovrà svolgere entro e non oltre le 24 ore successive.

    Neanche si trattasse di un gabinetto di guerra, di un avviso di pestilenza, di una minaccia di bombardamento. E invece l’urgenza riguarda l’approvazione del riequilibrio di un bilancio approvato solo un paio di settimane fa.

    Or dunque, i rilievi, i dubbi, le preoccupazioni che anche chi scrive ha sollevato, non costituivano l’espressione di una rituale pratica, condotta, con spirito sfascista,  da pregiudiziali nemici di questa amministrazione. D’altronde se uno prevede di incassare 2 milioni di euro, entro il 31 dicembre 2012, dalla vendita di immobili, per la quale, a poco più di 30 giorni dalla scadenza del termine, non si è attivata nemmeno lo straccio di una procedura, è più che probabile qualche problema di veridicità del bilancio, si andrà a manifestare in prospettiva, con buona pace dei revisori dei conti, i quali hanno dato un parere positivo, che la repentina convocazione di questo consiglio sbugiarda tecnicamente nei fatti.

    E se tutti i professori che stanno al comune di S. Maria C.V. non si occupano nemmeno di leggere la legislazione corrente, ignorando che il decreto salva Italia non consente ai comuni che accedono all’anticipazione di cassa di utilizzare, come invece vuol fare il comune di S. Maria C.V., l’avanzo di amministrazione, ci sta pure che per sanare tutta questa serie di castronerie si debba segnalare ancora una volta S. Maria C.V. come luogo in cui capitano cose  che in nessun altro luogo sono mai capitate. In questo caso, appunto, la convocazione, con procedura d’urgenza, di un consiglio comunale per l’approvazione e il riequilibrio di bilancio.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 29 novembre 2012 ALLE ORE 17:42