Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. MARIA C.V. – INCENDIO ALLO STIR.A Fuoco i rifiuti che Acerra non ‘si prende’, nonostante gli impegni della Regione


    Si è scatenato oggi pomeriggio e ha interessato i depositi. Sul posto vigili del fuoco, Arpac e carabinieri. L’impianto è gestito dalla Gisec. Santa Maria Capua Vetere – Un incendio non di enorme dimensioni ma significativo, che ha colpito i depositi dell’impianto Stir, ex Cdr, di Santa Maria, nel pomeriggio di oggi, sabato. Sul posto […]

    La nube di fumo che si è levata dai depositi in fiamme

    Si è scatenato oggi pomeriggio e ha interessato i depositi. Sul posto vigili del fuoco, Arpac e carabinieri. L’impianto è gestito dalla Gisec.

    Santa Maria Capua Vetere – Un incendio non di enorme dimensioni ma significativo, che ha colpito i depositi dell’impianto Stir, ex Cdr, di Santa Maria, nel pomeriggio di oggi, sabato.

    Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco, il personale Arpac e i carabinieri. Si sta cercando di capire se l’incendio è o meno di origine dolosa. Si sa bene, d’altronde, che sono giorni difficilissimi e densi di tensioni nel Consorzio unico dei rifiuti che, ancora una volta, ieri, ha vissuto una giornata drammatica con l’appello formulato dal responsabile della ripartizione di Caserta, Farina Briamonte, il quale continua a lanciare allarmi disperati, ma rimane incollato sulla poltrona peggio di una ventosa per liberare i lavandini. Fiamme che sono state innescate dai rifiuti in giacenza che, dallo Stir di Santa Maria, dovrebbero andare al termovalorizzatore e che, questo impianto, non recepisce ogni giorno nella misura concordata dalla Gisec e la Regione.

    Misure e quantità per la quale la Regione aveva assunto un impegno che per ora non sta mantenendo. 450 tonnellate al giorno, si era detto. Ma oggi il termovalorizzatore ne ingloba massimo 250. Questo crea una crisi a Caserta e l’accumulo di molte tonnellate di frazione secca, frutto della separazione dei rifiuti indifferenziati che avviene proprio nello Stir. E, proprio da questi cumuli, si sono sviluppati le fiamme. Insomma la Regione non mantiene gl impegni al punto che n questi giorni la gisec ha segnalato la situazione ai carabinieri.

    g.g.

    PUBBLICATO IL: 22 dicembre 2012 ALLE ORE 19:37