Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. MARIA C.V. / Il Natale degli ‘amici’. Ecco un’altra sfilza di nomi di avvocati e ingegneri che hanno fatto il pieno di incarichi. Tutte le cifre


    L’amministrazione Di uro, non è da meno, anzi, rispetto a quelle che l’hanno preceduta. Santa Maria Capua Vetere – Facciamo subito una premessa. L’elenco degli icnarichi clientelari, dati ad avvocati, architetti e ingegneri, non sono certo un’invenzione di questa amministrazione comunale. Nessuno, dalle parti di Santa Maria, ma anche altrove, si può fare maestro e […]

    L’amministrazione Di uro, non è da meno, anzi, rispetto a quelle che l’hanno preceduta.

    Santa Maria Capua Vetere – Facciamo subito una premessa. L’elenco degli icnarichi clientelari, dati ad avvocati, architetti e ingegneri, non sono certo un’invenzione di questa amministrazione comunale. Nessuno, dalle parti di Santa Maria, ma anche altrove, si può fare maestro e può permettersi di dare lezioni.

    Così fan tutti. Lo faceva Enzo Iodice, lo faceva Giancarlo Giudicianni e non vedeva l’ora di farlo, e ora lo fa veramente, anche Biagio di Muro.

    L’altro ieri, sabato, ci siamo soffermati su alcune liquidazioni collegate ad incarichi affidati ad ex politici come Gianfranco Corvino, oggi legatissimo, più che a Biagio, a suo fratello Luigi, del quale ha anche accolto una congiunta nel suo studio professionale. Poi abbiamo menzionato la super liquidazione assegnata al super architetto Nardiello.

    Oggi, ci occupiamo di attribuzioni di cifre quantitativamente inferiori, ma solo in apparenza, dato che, se moltipolichi gli incarichi, poi, alla fine, sempre là vai a parare. Ordunque, l’ottimo avvocato M. De Michele ha incassato 3 assegni, ognuno di importo pari a 838 euro, che alla fine fanno 2500 euro. Altro che tredicesima!

    Gran Natale per il geologo Giuseppe Diplomatico, il quale ha intascato quasi 13 mila euro, precisamente 12.963 euro per la relazione geologica relativa alla ristrutturazione dell’ex casa comunale, quella di cui ci siamo occupati un paio di settimane fa, quando abbiamo cantato il de profundis, legato al fatto che la regione, ampiamente creditrice nei confronti del Comune, non scucirà un euro delle intenzioni strombazzate dal sindaco Di Muro di trasferire lì alcuni uffici giudiziari. Insomma i tredicimila euro dati al geologo Diplomatico, potrebbero essere completamente inutili.

    L’economia di Santa Maria Capua Vetere è fondata… sul marciapiede. Rispetto a questa affermazione, ognuno è libero di formulare la deduzione che più gli aggrada. Noi, diciamo, che ci riferiamo esclusivamente alla profusione industriale di determine e di atti amministrativi di liquidazione per centinaia e centinaia di valori relativi, immancabilmente, alla ristrutturazione dei marciapiedi. Ultimo beenfeciato da quella che appare l’unica problematica della città del Foro è l’ingegnere Alberto Barricelli che ha intascato 16.600 euro.

    g.g.

    PUBBLICATO IL: 24 dicembre 2012 ALLE ORE 13:28