Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. MARIA C.V. – Giallo: scomparsi dal Comune i documenti della ristrutturazione del palazzo vicino a quello crollato in via Mazzocchi, pure targato Cecoro


      Gli uomini della Procura della Repubblica si erano recati in Municipio per sequestrarli   SANTA MARIA CAPUA VETERE - Un vero e proprio giallo, che si è verificato agli albori delle indagini sul crollo del palazzo di via Mazzocchi, per il quale 9 persone, tra proprietari, direttori dei lavori, ecc, sono stati iscritti nel […]

    Nella foto via Mazzocchi dopo il crollo dell’edificio

     

    Gli uomini della Procura della Repubblica si erano recati in Municipio per sequestrarli

     

    SANTA MARIA CAPUA VETERE - Un vero e proprio giallo, che si è verificato agli albori delle indagini sul crollo del palazzo di via Mazzocchi, per il quale 9 persone, tra proprietari, direttori dei lavori, ecc, sono stati iscritti nel registro degli indagati.

    Quando gli uomini della polizia giudiziaria, inviati dai magistrati della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere negli uffici del Comune per sequestrare i documenti relativi ad una seconda ristrutturazione, quella del palazzo che si trova affianco di quello crollato, sempre di proprietà dei Cecoro di San Cipriano d’Aversa, sono dovuti rientrare in Procura a mani vuote, dato che quei documenti, è come se si fossero volatilizzati.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 21 giugno 2013 ALLE ORE 17:24