Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. MARIA C. V. – Fece sparare nelle vetrine di un imprenditore che si era rifiutato di esporre la faccia di Concetta Mobili: Massimo Giannetti dal carcere ai domiciliari


      La decisione assunta dal giudice Terzi del tribunale di Napoli, a seguito dell’istanza presentata dagli avvocati Simoncelli e Raucci SANTA MARIA CAPUA VETERE – Il Giudice per le Indagini Preliminali di Napoli, la dott.ssa Terzi, ha concesso gli arresti domiciliari a Massimo Giannetti. L’imprenditore sammaritano è stato condannato qualche giorno fa a 4 anni […]

     

    Nelle foto, Massimo Giannetti e la mamma Concetta Di Palma in arte Concetta Mobili

    La decisione assunta dal giudice Terzi del tribunale di Napoli, a seguito dell’istanza presentata dagli avvocati Simoncelli e Raucci


    SANTA MARIA CAPUA VETERE – Il Giudice per le Indagini Preliminali di Napoli, la dott.ssa Terzi, ha concesso gli arresti domiciliari a Massimo Giannetti. L’imprenditore sammaritano è stato condannato qualche giorno fa a 4 anni di reclusione perchè ritenuto responsabile di un attentato in danno del titolare di un campo di calcio, che nel corso di un torneo agonistico, anni addietro, aveva rifiutato di esporre uno striscione pubblicitario recante la foto della madre “Concetta Mobili”, la nota imprenditrice e intrattenitrice televisiva Concetta Di Palma.

    Giannetti, ritenendo fosse stata offesa la memoria della madre, già deceduta, chiese a  due suoi ex dipendenti, G.P. e P.F.,di esplodere dei colpi di arma da fuoco nelle vetrine dell’esercizio commerciale ubicato in Via Galatina a S.Maria Capua Vetere
    Il Giudice, accogliendo l’istanza dei difensori di Giannetti, gli avvocati Federico Simoncelli ed Angelo Raucci,ha concesso gli arresti domiciliari a distanza di quasi un anno dall’arresto. Attenderà la fissazione dell’Appello nella propria abitazione.

    PUBBLICATO IL: 23 dicembre 2013 ALLE ORE 16:24