Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. MARIA C.V. – Esce dal carcere l’ex titolare del centro scommesse di Piazza Padre Pio, accusato di rapina


        Il Gip ha accolto la richiesta dell’avvocato difensore Raffaele Gaetano Crisileo e ha disposto, dopo 4 mesi di cella gli arresti domiciliari SANTA MARIA CAPUA VETERE - Dopo 4 mesi di carcere nel penitenziario sammaritano, ottiene gli arresti domiciliari NIcola Di Chiara, 42 anni, da anni domiciliato a Portico di Caserta ed originario di Frignano, […]

     

    Nella foto, l’agenzia di scommesse di cui l’indacato è stato titolare fino a poco tempo fa

     

    Il Gip ha accolto la richiesta dell’avvocato difensore Raffaele Gaetano Crisileo e ha disposto, dopo 4 mesi di cella gli arresti domiciliari

    SANTA MARIA CAPUA VETERE - Dopo 4 mesi di carcere nel penitenziario sammaritano, ottiene gli arresti domiciliari NIcola Di Chiara, 42 anni, da anni domiciliato a Portico di Caserta ed originario di Frignano, titolare, fino a qualche mese fa, dell’agenzia di scommesse ippiche in Piazza Padre Pio di Santa Maria Capua Vetere molto conosciuto nella città del Foro.

    Accolta dal Giudice delle indagini preliminari, il dott. Marcello de Chiara, la richiesta del suo difensore di fiducia, l’avvocato Raffaele Gaetano Crisileo. Nell’inchiesta, condotta dal Pubblico Ministero del Tribunale, la dott.ssa Cristina Correale sono imputate altre cinque persone, oltre il sammaritano Nicola Di Chiara: Mario Castaldo, Mario Cuozzo e Aniello Di Biase di Mugnano di Napoli nonche i due sammaritani, i fratelli Giuseppe e Giovanni Pimpinella che rispondono tutti del reato di concorso aggravato nel reato di rapina ai danni di una gioielleria di San Prisco, nonche’ di porto e detenzione di armi ed altro.

    Fissata anche l’udienza preliminare per il prossimo 16 ottobre. Ad incastrare l’organizzatissimo commando una meticolosa ed organizzata indagine di polizia giudiziaria fatta di intercettazioni ambientali, inseguimenti e monitoraggio da parte delle Forze dell’ordine.

    PUBBLICATO IL: 18 luglio 2013 ALLE ORE 9:05