Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ROCCAMONFINA, Centro anziani chiuso, il vice presidente Serrao bacchetta il Sindaco Tari


     Vicario Maria Serrao irrompe sul sindaco Tari, che a suo avviso continua a sostenere il falso sul caso CSA “ Vergogna, da parte del Sindaco Letizia Tari solo bugie”, questo il  breve ma consistente  inciso della lettera aperta che il Vice  Presidente Vicario  Maria Serrao, del Circolo Sociale Anziani del Comune di Roccamonfina, dirigente regionale […]

    Nella foto Vicario Maria Serrao

     Vicario Maria Serrao irrompe sul sindaco Tari, che a suo avviso continua a sostenere il falso sul caso CSA

    “ Vergogna, da parte del Sindaco Letizia Tari solo bugie”, questo il  breve ma consistente  inciso della lettera aperta che il Vice  Presidente Vicario  Maria Serrao, del Circolo Sociale Anziani del Comune di Roccamonfina, dirigente regionale SPI, nonché dirigente regionale della CGIL confederale,  ha replicato,  in risposta alle dichiarazioni distorte,  ma in certi passaggi completamente non veritiere del Sindaco Tari. “ Nell’ottica di rendere ai cittadini, una versione esaustiva  su l’intera vicenda targata CSA che, in questi momenti si sta evolvendo anche a livello giuridico, mi corre l’obbligo di evidenziare la verità. Cara Sindaco Tari, l’attività del CSA, si è interrotta da mesi, perché continua ad asserire il falso?. L’intera cittadinanza ha constatato la chiusura della struttura, altresì ha potuto leggere le sue ordinanze. Forse l’attività a cui si fa capo, è quella messa in atto da lei che, per anni non ha mai sborsato una lira per contribuire ai programmi del CSA, ma ultimamente, guarda caso, con il suo gruppetto di anziani dissidenti si diverte ad assistere agli spettacoli del teatro di Teano, con quali soldi?. Le sue intenzioni, Sindaco, sono state chiare non da mesi, ma da anni,  mi dispiace ma ancora una volta, lei  asserisce il falso in quanto dal suo insediamento avvenuto 6 anni fa, ha inviato lettere al compianto  Presidente Giovanni Savastano, ed all’attuale Presidente  Ettore Ciccone, dove ha fatto capire  chiaramente che, la sua gestione amministrativa non comprendeva nessun capitolo economico per il CSA. Il ritardo da lei menzionato, in merito alla comunicazione del termine del comodato d’uso, questione  della quale  si sta occupando il legale che rappresenta i diritti di chi è stato leso, combacia  con la sua richiesta fatta nel periodo elettorale ( europee, regionali, provinciali),  al Presidente Ciccone,ed alla sottoscritta per organizzare un assemblea degli anziani  iscritti, per supportare i vari candidati che facevano capo alla sua area politica. Si ricorda cosa abbiamo risposto, un bel no. Contestualmente non abbiamo mai menzionato i nominativi dei candidati alle scorse amministrative, cosi come si  evince dal volantino affisso nella bacheca, in quanto abbiamo sempre tenuto fuori dal CSA, la politica locale e nazionale

    Anna Izzo 

    PUBBLICATO IL: 14 febbraio 2014 ALLE ORE 13:21