Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    RIFIUTI INTERRATI La petizione del comitato Senso Civico raggiunge i 5 mila 350 firmatari


    La raccolta firme “FERMA LA MORTE DI 5 MILIONI DI PERSONE” è stata ideata dal giovane Aurelio Maria Petrella GRAZZANISE – La televisione resta ancora il mezzo di comunicazione più forte, più decisivo, più determinante nella scelta popolare di quali siano le questioni importanti e quali  le questioni  marginali. I temi affrontati da Carmine Schiavone, […]

    Nella foto Petrella, gli scavi eseguiti a Casal di Principe e Schiavone

    La raccolta firme “FERMA LA MORTE DI 5 MILIONI DI PERSONE” è stata ideata dal giovane Aurelio Maria Petrella

    GRAZZANISE – La televisione resta ancora il mezzo di comunicazione più forte, più decisivo, più determinante nella scelta popolare di quali siano le questioni importanti e quali  le questioni  marginali.

    I temi affrontati da Carmine Schiavone, infatti, erano già stati sviluppati, logicamente da visuali diverse, da diversi scrittori e giornalisti, ma questi lavori non hanno avuto la stessa risonanza delle dichiarazioni del pentito.

    La potenza del  piccolo schermo e il fatto che tale questione sia stata analizzata, questa volta,  da angolazioni proprie di chi, per un determinato periodo è stato dentro o parzialmente dentro quel sistema, sono i due connotati che contribuiscono al massimo risalto del dibattito che cerca di relazionare rifiuti, terreni e salute

    Le parole di Carmine Schiavone hanno scosso i non addetti ai lavori, hanno tramortito chi viveva in provincia di Caserta  non i immaginando la possibilità di scenari ambientali così nefasti.

    Le interviste rilasciate a quotidiani e tv da Schiavone hanno smosso anche la coscienza dei grazzanisani. Il comitato Senso Civico (precisiamo: l’idea è stata del giovane Aurelio Petrella )infatti ha ideato una raccolta firme dal nome FERMA LA “MORTE DI 5 MILIONI DI PERSONE (CLICCA QUI PER LEGGERLA), che, sorprendentemente, ha raggiunto già i 5326 firmatari.

    “L’iniziativa – informa il comitato nella mail che ha pubblicizzato la campagna – si propone di sensibilizzare la popolazione al problema dei rifiuti tossici. Potrebbe essere uno strumento utile per divulgare il nostro problema e far si che ne prendano coscienza anche i cittadini che vivono al di fuori della provincia. Dopo la firma  la petizione può essere consegnata alle Istituzioni”

    Giuseppe Tallino

     

    PUBBLICATO IL: 20 settembre 2013 ALLE ORE 12:25