Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Ricettazione e ordigni bellici. 3 arresti a CASERTA, LUSCIANO e S.ARPINO


    Le operazioni sono state eseguite dai Carabinieri delle locali stazioni LUSCIANO - I Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in esecuzione all’ordinanza di aggravamento della misura cautelare, il pregiudicato  Cesario Vassallo, cl. 1975, di Lusciano, in atto sottoposto misura cautelare degli arresti domiciliari. I militari dell’Arma avevano segnalato alla competente A.G. le violazioni delle prescrizioni […]

    Nella foto Cesario Vassallo

    Le operazioni sono state eseguite dai Carabinieri delle locali stazioni

    LUSCIANO - I Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in esecuzione all’ordinanza di aggravamento della misura cautelare, il pregiudicato  Cesario Vassallo, cl. 1975, di Lusciano, in atto sottoposto misura cautelare degli arresti domiciliari. I militari dell’Arma avevano segnalato alla competente A.G. le violazioni delle prescrizioni di cui alla misura cautelare degli arresti domiciliari da parte del Vassallo che permetteva, all’ufficio del g.i.p. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere di emettere l’ordinanza con la conseguente sostituzione della misura dagli arresti domiciliari in custodia cautelare in carcere. Le violazioni accertate riguardano i fatti avvenuti in Lusciano nei mesi di aprile e maggio 2013. L’arrestato, pertanto, è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere come disposto dall’A.G.

    S.ARPINO - Carabinieri della locale Stazione hanno rintracciato ed arrestato il pregiudicato del luogo Guerrera Francesco, cl. 1946, in ottemperanza all’ordine di esecuzione per la carcerazione in regime di detenzione domiciliare emesso dal Tribunale di Napoli, poiché ritenuto responsabile di ricettazione. L’arrestato, pertanto, è stato tradotto presso la propria abitazione a disposizione dell’A.G.

    CASERTA - Carabinieri della stazione di Santa Maria Capua Vetere hanno dato esecuzione ad un ordinanza di aggravamento della misura cautelare, emessa dall’Ufficio del G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti del pregiudicato  V. A. G. cl. 81. Il provvedimento di aggravamento è scaturito dalla segnalazione dei militari operanti con cui si è evidenziato che l’uomo, già sottoposto dal  17 aprile scorso alla misura coercitiva del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie, ha continuato a molestare la donna con frequenti telefonate quotidiane minandone la serenità. V. A. G. è stato pertanto sottoposto al regime degli arresti domiciliari su disposizione A.G..

    PUBBLICATO IL: 28 maggio 2013 ALLE ORE 18:45