Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE – Il ras Cornacchia diventa padre con l’inseminazione artificiale, revocato il carcere duro


      L’uomo dovrà scontare altri 15 anni. Il Magistrato di Sorveglianza di Ascoli Piceno ha accolto l’istanza dell’avvocato Zannini  MONDRAGONE - Il Magistrato di Sorveglianza di Ascoli Piceno qualche mese fa aveva accolto l’istanza dell’avvocato Giovanni Zannini autorizzando Ernesto Cornacchia (all’epoca detenuto presso il carcere di Ascoli Piceno in regime di 41 bis Op) ad effettuare una […]

    Nella foto a sinistra, Ernesto Cornacchia

     

    L’uomo dovrà scontare altri 15 anni. Il Magistrato di Sorveglianza di Ascoli Piceno ha accolto l’istanza dell’avvocato Zannini 

    MONDRAGONE - Il Magistrato di Sorveglianza di Ascoli Piceno qualche mese fa aveva accolto l’istanza dell’avvocato Giovanni Zannini autorizzando Ernesto Cornacchia (all’epoca detenuto presso il carcere di Ascoli Piceno in regime di 41 bis Op) ad effettuare una inseminazione artificiale per poter ottenere un figlio dalla moglie. L’inseminazione ha avuto effetto tant’è che la moglie del Cornacchia e’ rimasta incinta e a dicembre metterà al mondo un maschio.

    Cornacchia e’ ininterrottamente detenuto dal 2001 e da pochi mesi il Tribunale di Sorveglianza di Roma, accogliendo il ricorso presentato dall’avvocato Giovanni Zannini, ha revocato il regime del carcere duro.  Ernesto Cornacchia dovrà scontare altri 15 anni di carcere per associazione mafiosa, violazione legge armi omicidi ed altro.

    PUBBLICATO IL: 6 agosto 2013 ALLE ORE 19:20