Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Rapina al portavalori, ucciso brigadista, ferito vigilante casertano


      Il fatto è accaduto nel quartiere Esquilino di Roma. La guardia giurata ha reagito all’assalto dei rapinatori. Ora è ricoverato all’ospedale San Giovanni   ROMA - E’ un 47enne originario di Caserta il vigilantes dipendente della societa’ Fidelitas, che nel primo pomeriggio di oggi, venerdì ha reagito ai rapinatori che volevano assaltare il furgone portavalori che […]

     

    Il fatto è accaduto nel quartiere Esquilino di Roma. La guardia giurata ha reagito all’assalto dei rapinatori. Ora è ricoverato all’ospedale San Giovanni

     

    ROMA - E’ un 47enne originario di Caserta il vigilantes dipendente della societa’ Fidelitas, che nel primo pomeriggio di oggi, venerdì ha reagito ai rapinatori che volevano assaltare il furgone portavalori che doveva effettuare una consegna alla Banca Popolare di Sondrio di via Carlo Alberto nel quartiere Esquilino di Roma. Si tratta di una guardia giurata definito dai colleghi “molto esperto” e che ora si trova ricoverato all’ospedale San Giovanni con lievi ferite.

    E’ andata male invece ad uno dei rapinatori.  Era una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine e della magistratura Giorgio Frau, ucciso nel conflitto a fuoco tra i vigilantes e i banditi.  Frau, 56 anni, attivista da giovane in Lotta Continua, ha un passato di terrorista nelle Brigate rosse e all’interno del gruppo dell’Unione comunisti combattenti. Nel 2005 viene condannato dal Tribunale di Firenze a 4 anni e 7 mesi di carcere per la rapina a un ufficio postale del capoluogo toscano compiuta nel 2003, dopo l’arresto a Perugia mentre prepara un altro colpo. Sfuggito a una prima cattura nel 1984, nell’ambito di una ‘retata’ contro i presunti componenti delle nuove leve delle Br, le manette scattano per la prima volta ai polsi di Giorgio Frau, legato al gruppo dell’Ucc, nel 1988 in Spagna, catturato per una rapina in banca a Barcellona. La condanna e’ a 21 anni di reclusione, ma poi Frau ottiene l’applicazione dell’articolo 21 del Codice di procedura penale, sulla competenza territoriale.

    Dopo l’assalto gli investigatori dei Carabinieri hanno ascoltato anche la testimonianza della guardia giurata ferita, al fine di ricostruire la dinamica dell’assalto.

    PUBBLICATO IL: 1 marzo 2013 ALLE ORE 16:28