Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    QUALITA’ DELLA VITA / Facciamo un pelo meno schifo dell’anno scorso, e i politici casertani esultano. Applausi solo alle forze dell’ordine. Turismo: una vergogna


        Pubblicato stamattina, lunedì, il rituale rapporto annuale del Sole 24 ore. Nell’articolo le diverse posizioni di Caserta in tutti gli indicatori Caserta – I triti rituali della politica prevedono reazioni già, in pratica confezionate, in funzione degli esiti di un avvenimento diventato, a sua volta, una sorta di porta cronistica che introduce alle […]

     

    Nelle foto, da sinistra Pio Del Gaudio e Domenico Zinzi

     

    Pubblicato stamattina, lunedì, il rituale rapporto annuale del Sole 24 ore. Nell’articolo le diverse posizioni di Caserta in tutti gli indicatori

    Caserta – I triti rituali della politica prevedono reazioni già, in pratica confezionate, in funzione degli esiti di un avvenimento diventato, a sua volta, una sorta di porta cronistica che introduce alle feste di fine anno: l’immancabile rapporto del “Sole 24 ore” sulla qualità della vita nelle città e nelle province d’Italia. Come il panettone e il pantorrone, anche quest’anno, ci siamo.

    Caserta e provincia passano dal 104esimo posto al 98esimo e la politica locale esulta, con due dichiarazioni del presidente della Provincia, Zinzi e del sindaco Del Gaudio.

    Sono le 7 di sera, lavoriamo da 12 ore filate e mi sono pure stufato di scrivere sempre le stesse cose sulla superficialità d’analisi, che spesso contraddistingue gli interventi di chi ci governa. Per puro dovere di cronaca ci limitiamo a sintetizzare le diverse posizioni di Caserta all’interno delle classifiche di settore che, poi sono la risultante di quella complessiva, che ci posiziona, come detto prima, al 98esimo posto. Probabilmente, siccome qui il livello è quello che è, i morsi della crisi economica producono da anni che, in mura relativa, incidono meno rispetto a quanto incidano in luoghi che partono da livelli molto più alti. Dunque, non è improbabile che non sia stata Caserta a risalire, ma le altre province a scendere.

    Caserta, con piccoli miglioramenti rispetto alla classifica dell’anno precedente, si posiziona al 93esimo posto sul versante del tenore di vita, al 92esimo posto, per quanto concerne gli affari e il lavoro, al 93esimo posto per la qualità dell’ambiente e della salute, al 78esimo livello per l’anagrafe, per le nascite; e il 69esimo posto per la sicurezza e l’ordine pubblico, a dimostrazione, in questo caso, del lavoro compiuto dalle forze dell’ordine. L’unico indicatore che arretra, rispetto all’anno scorso è quello del relativo al tempo libero e alla qualità delle strutture ricettive per i servizi offerti al turismo. La posizione è speculare a quella della classifica generale: 98esimo posto.

    G.G.

     

    PUBBLICATO IL: 26 novembre 2012 ALLE ORE 19:38