Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA Protesta dei senegalesi davanti al comando dei vigili urbani: chiedevano il rilascio di un loro connazionale


    Si tratta di un senegalese che gli agenti di polizia municipale avevano portato in centrale, durante lo sgombero di via Gemito CASERTA -  Momenti di tensione nella tarda serata di ieri davanti alla sede del Comando della polizia municipale di CASERTA dove alcune decine di immigrati senegalesi hanno inscenato una protesta dopo che un loro connazionale era stato […]

    Si tratta di un senegalese che gli agenti di polizia municipale avevano portato in centrale, durante lo sgombero di via Gemito

    CASERTA -  Momenti di tensione nella tarda serata di ieri davanti alla sede del Comando della polizia municipale di CASERTA dove alcune decine di immigrati senegalesi hanno inscenato una protesta dopo che un loro connazionale era stato fermato e arrestato nel pomeriggio di ieri dai caschi bianchi perche’ privo del permesso di soggiorno. Il gruppo ha urlato slogan contro i vigili chiedendo la liberazione dell’uomo ed esponendo anche striscioni; sono quindi intervenuti alcune pattuglie dei carabinieri e della polizia di Stato per riportare la calma.

    La situazione e’ tornata tranquilla dopo la mezzanotte quando uno dei leader della protesta, non eletto tra i rappresentanti della folta comunita’ senegalese, ha convinto i connazionali ad andarsene. Lo straniero, venditore ambulate di 35 anni, risultato dagli accertamenti effettuati presso la Questura presente in Italia da 7 anni senza alcun titolo, e’ stato fermato con la merce in pieno centro; voleva esporre i prodotti nei giardini di via Gemito, area dove si e’ tenuto il quotidiano mercatino etnico fino al 30 settembre scorso, quando e’ scaduto l’accordo siglato dal Comune e dalla delegazione dei senegalesi guidata dal presidente eletto della comunita’ Mamadou Sy.

    Proprio oggi parte il nuovo mercatino, individuato da un’altra intesa in una zona coperta dietro al monumento ai Caduti ma non tutti nella comunita’ senegalese sembrano essere d’accordo con la nuova soluzione. ”Sono dispiaciuto per quanto e’ accaduto ieri sera – spiega il leader eletto Mamadou Sy – il sindaco Del Gaudio e il comandante della polizia municipale Alberto Negro sono stati sempre disponibili tanto da metterci a disposizione un’altra area in pieno centro. Il mio vice Mamadou Lamine Mbengue, che ieri sera si e’ recato alla Municipale, ha constatato la regolarita’ del comportamento dei vigili urbani; il ragazzo ha sbagliato a insistere, dal momento che poteva recarsi nell’area prescelta, ma qualcuno della comunita’ che rema contro lo ha condizionato”. Il 35enne, senza documenti, e’ stato invitato ad entrare nell’auto dei vigili ma ha fatto resistenza e provocando lesioni ad un casco bianco; e’ stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e domani dovra’ comparire davanti al giudice per il rito direttissimo

    PUBBLICATO IL: 27 ottobre 2013 ALLE ORE 11:16