Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Agg. 14.20 PROCESSO COSENTINO / De Simone 2 – Il boss: "Cosentino non ci ha fatto alcun piacere. Farlo votare? Non minacciavo, lo chiedevo come favore personale"


        La seconda parte dell’interrogatorio del pentito riguarda il controesame della difesa. A fare le domande è l’avvocato Montone. Agg. 14.20 – Continua il contro esame di Dario De Simone che risponde alle domande dell’avvocato Montone, difensore del parlamentare uscente Nicola Cosentino. ” Non ho mai incontrato Cosentino per appuntamento. Lui veniva dal suocero (il padre […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Nicola Cosentino e Dario De Simone

     

    La seconda parte dell’interrogatorio del pentito riguarda il controesame della difesa. A fare le domande è l’avvocato Montone.

    Agg. 14.20 – Continua il contro esame di Dario De Simone che risponde alle domande dell’avvocato Montone, difensore del parlamentare uscente Nicola Cosentino. ” Non ho mai incontrato Cosentino per appuntamento. Lui veniva dal suocero (il padre di Marisa Esposito – consorte di Cosentino, anche lei di Trentola come De Simone, ndt) e io stavo dal De Cristofaro e ci incontravamo per caso. Non ho mai preso appuntamento con lui”

     

    Santa Maria C.V. – Finito l’esame del teste Dario De Simone, da parte del Pm Milita, è iniziato il controesame, fatto dall’avvocato Montone, difensore di Nicola Cosentino.

    Domanda dell’avvocato Montone: Cosentino ha fatto qualcosa per lei e l’organizzazione?

    Risposta di de Simone: No, onestamente, non ci ha mai fatto alcun piacere.

    Domanda dell’avvocato Montone: Lei, De Simone, ha fatto votare Nicola Cosentino minacciando le persone?

    Risposta di De Simone: No, io lo chiedevo come piacere personale, e loro me lo facevano.

    G. G.

     

    PUBBLICATO IL: 4 febbraio 2013 ALLE ORE 13:46