Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Pistola, droga, ma vengono solo denunciati in due. Sono parenti del ras defunto Cortese detto “Marlon Brando”


    Il materiale è stato rinvenuto a seguito di una perquisizione domiciliare effettuata dagli agneti della Mobile di Caserta CASERTA – Stamattina, sabato, la Squadra mobile di Caserta, diretta dal vice questore Alessandro Tocco, ha effettuato una perquisizione domiciliare finalizzata alla ricerca di armi, nei confronti di C.G., 23enne , e di C.P, 50 anni, residenti […]

    Il materiale è stato rinvenuto a seguito di una perquisizione domiciliare effettuata dagli agneti della Mobile di Caserta

    CASERTA – Stamattina, sabato, la Squadra mobile di Caserta, diretta dal vice questore Alessandro Tocco, ha effettuato una perquisizione domiciliare finalizzata alla ricerca di armi, nei confronti di C.G., 23enne , e di C.P, 50 anni, residenti a Cervino.

    I predetti, immuni da pregiudizi di polizia, sono parenti di Angelo Cortese alias “Marlon Brando” pluripregiudicato ucciso in data 15.09.2006 a Messercola, a seguito di contrasti sorti fra opposte fazioni camorristiche operanti nell’agro di maddaloni, in cui il Cortese era inserito.

    Nel corso delle operazioni sono state rinvenuti:

    Una pistola semi automatica tipo scacciacani, marca bbm – mod. 315 auto, kal. 8 mm k, modificata per l’esplosione di cartucce cal. 22, con caricatore contenente n. 6 cartucce cal. 22; grammi 92,22 di hashish, già suddiviso in varie stecche; 23,27 grammi di marijuana, contenuta all’interno di una busta di cellophane; 12,01 grammi di marijuana, suddivisa in dieci bustine avvolte singolarmente; tre piante di cannabis indica allo stato vegetativo, complete di radici, alte rispettivamente cm 160, cm 100 e cm 80; una cartuccia calibro 9×21 ps; tre cartucce calibro 38 auto gfl; tre cartucce calibro 7,65 parabellum gfl con ogiva di colore nero; due cartucce calibro 7,65 gfl con ogiva forata; nonché un bilancino di precisione ed un coltello usato per tagliare l’hashish in quanto presentava tracce di bruciature e residui di tale sostanza.

    Al termine dei primi accertamenti, i predetti sono stati deferiti in stato di libertà alla competente a.g. per detenzione illegale di arma comune da sparo clandestina e relativo munizionamento; detenzione illegale di sostanze stupefacenti, finalizzata allo spaccio; detenzione illegale di munizioni per armi comuni da sparo.

    PUBBLICATO IL: 31 agosto 2013 ALLE ORE 18:21