Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    PIEDIMONTE M. – Retata: finisce in carcere un’imtera famiglia, padre, madre e due figlie. Droga shop in località San Michele


    Brillante operazione dei carabinieri del nucleo operativo radiomobile della locale compagnia. La droga nascosta nel letto delle ragazze. Piedimonte Matese – Nell’ambito di una attività investigativa finalizzata a debellare il fenomeno dello spaccio e dell’uso di sostanze stupefacenti, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Piedimonte Matese, hanno arrestato quattro persone tutte appartenenti ad […]

    Brillante operazione dei carabinieri del nucleo operativo radiomobile della locale compagnia. La droga nascosta nel letto delle ragazze.

    Piedimonte Matese – Nell’ambito di una attività investigativa finalizzata a debellare il fenomeno dello spaccio e dell’uso di sostanze stupefacenti, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Piedimonte Matese, hanno arrestato quattro persone tutte appartenenti ad un medesimo nucleo familiare, padre, madre e due figlie, che avevano allestito una attività di spaccio presso la loro abitazione, in località San Michele. Un vero e proprio “droga shop”, sono stati infatti rinvenuti ben dodici barattoli di vetro contenenti complessivamente circa 690 grammi  di “marijuana”, ben nascosti, in parte nella stanza da letto delle ragazze, in parte nella sala da pranzo e il resto in cucina. Rinvenuto anche un bilancino di precisione e altro materiale utilizzato per confezionare le dosi. Gli arrestati sono: Giovanni Gentile, 55enne, Mercedes Gonzalvo, 56enne, Angela Gentile, 27enne e la sorella minore, 17enne. Quest’ultima, iscritta all’Istituto Tecnico Agrario, secondo le risultanze investigative, si sarebbe occupata anche di fornire lo stupefacente a giovani acquirenti, tra i quali anche studenti degli Istituti Scolastici cittadini. Le indagini comunque continuano e non si escludono ulteriori sviluppi sulla vicenda. Intanto le quattro persone finite in manette, dopo essere state accompagnate presso la caserma di Piedimonte Matese, sono state rispettivamente trasferite presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, il Carcere Femminile di Pozzuoli e l’Istituto di Pena Minorile di Napoli Colli Aminei. Tutta la droga rinvenuta e altro materiale di interesse investigativo, sono finiti sotto sequestro.

    PUBBLICATO IL: 22 novembre 2012 ALLE ORE 19:18