Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Alba da incubo a S.MARIA C.V. 29enne rapisce la cameriera del bar di piazza S.Francesco, lei scappa. L’uomo arrestato dagli agenti del primo dirigente Trocino


    I poliziotti del commissariato sammaritano sono riusciti ad individuare Koci Dailan rintracciando il segnale del cellulare che l’albanese aveva sottratto, durante il tentato rapimento,  alla barista S.MARIA C.V – L’alba di stamane si è rivelata un vero e proprio incubo  per la cameriera del bar di piazza. S.Francesco. Fortunatamente il sogno angoscioso, che sogno non […]

    Nella foto Trocino

    I poliziotti del commissariato sammaritano sono riusciti ad individuare Koci Dailan rintracciando il segnale del cellulare che l’albanese aveva sottratto, durante il tentato rapimento,  alla barista

    S.MARIA C.V – L’alba di stamane si è rivelata un vero e proprio incubo  per la cameriera del bar di piazza. S.Francesco. Fortunatamente il sogno angoscioso, che sogno non è stato, ma pura realtà, è durato poco grazie al sangue freddo della lavoratrice, di origine rumena,  e grazie alla tempestività di intervento degli uomini del commissariato di S.Maria C.V, guidati dal dirigente Pasquale Trocino.

    Erano circa le 4 del mattino quando un albanese, 29enne, chiede alla giovane cameriera un’altra birra dopo averne già scolate un paio. La donna gliele nega, ma l’avventore reagisce in modo insolito. Si assenta un attimo, va in auto e prende una pistola. Afferra la dipendente del bar, le sottrae il telefono, riponendolo nella sua tasca, e la porta via con la forza. Abilmente la rumena lo ferma dicendo di dover chiudere almeno la saracinesca del locale. L’uomo glielo concede ed è proprio in questo frangente che la ragazza riesce a scappare.

    Inizia l’inseguimento che si conclude  con il rifugio della barista in una salagiochi. Il 29enne  scappa e lei chiama i poliziotti. Comunica agli agenti del telefonino che le aveva sottratto l’avventore. Gli uomini di Trocino usando il segnale della sim localizzano l’albanese e vanno a scovarlo, alle 6 del mattino, a Marcianise. In auto aveva una pistola a giocattolo, modificata per sparare e il telefonino che gli è costato la cattura.

    L’uomo, Koci Dailan, è stato arrestato per tentato sequestro di persona e rapina

    PUBBLICATO IL: 5 gennaio 2014 ALLE ORE 15:17