Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ORE 9,46 ESCLUSIVA/ Interdittiva antimafia per Salvatore Balivo padre dell'assessore comunale di AVERSA Romilda


        In una nota della prefettura di Aversa sintetizzate le indagini e i motivi collegati a presunti rapporti con esponenti della camorra locale. Il provvedimento colpisce la Tecnocostruzioni Srl, azienda di cui il noto imprenditore di Trentola Ducenta è amministratore.   CASERTA – La lettera di segnalazione, spedita dalla prefettura di Caserta, agli enti […]

    Nella foto Romilda e Salvatore Balivo

     

     

    In una nota della prefettura di Aversa sintetizzate le indagini e i motivi collegati a presunti rapporti con esponenti della camorra locale. Il provvedimento colpisce la Tecnocostruzioni Srl, azienda di cui il noto imprenditore di Trentola Ducenta è amministratore.

     

    CASERTA – La lettera di segnalazione, spedita dalla prefettura di Caserta, agli enti che hanno fatto richiesta, è molto chiara e non lascia adito ad interpretazioni di sorta. Interdittiva antimafia a carico della Tecnocostruzioni Srl. società con sede a Caserta, di cui è amministratore Salvatore Balivo, notissimo costruttore edile di Trentola Ducenta, alle elezioni regionali del 2005 candidato nella lista dell’Udc, ma, soprattutto legato da un vincolo politico, ma anche da amicizia personale, all’attuale, seppure ampiamente barcollante, segretario nazionale, Lorenzo Cesa.

    La prefettura scrive sulla scorta di diverse informative. A partire da una  informativa della questura di Caserta, del comando provinciale dei Carabinieri sempre di Caserta, del nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza e del Nucleo investigativo interforze.

    L’interdittiva antimafia si poggia sulle frequentazioni che Salvatore Balivo, che, tra l’altro, è il padre dell’attuale assessore comunale di Aversa ai servizi sociali, sempre quota Udc, Romilda Balivo, parte dalle frequentazioni che l’imprenditore ha avuto, secondo i riscontri investigativi, con un personaggio, gravato di precedenti di polizia per corruzione e per associazione a delinquere di stampo camorristico. Un personaggio che avrebbe cointeressenza societarie con la moglie di Salvatore Balivo.

    Sempre nella nota, firmata dal prefetto di Caserta Pagano, si fa riferimento ai rapporti che i fratelli del costruttore avrebbero avuto con soggetti appartenenti a un clan camorristico, come risulta da recenti ordinanze di custodia cautelare.

    G.G.

     

    PUBBLICATO IL: 16 marzo 2013 ALLE ORE 11:48