Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Ore 21.30 Esclusiva / Mondragone – Per le estorsioni al negozio Exact e all’imprenditore delle mense Mottola, chiesto un secolo e mezzo per 19 del clan Fragnoli. Una per una, le principali richieste


    Lunga requisitoria del pubblico ministero della Dda, Catello Maresca, al cospetto del Gup, Nicola Miraglia Del Giudice, che deciderà alla fine del rito abbreviato Mondragone –  Un’udienza molto importante, quella che l’altro giorno si è svolta al cospetto del Gup del tribunale di Napoli Nicola Miraglia Del Giudice, svolge la funzione monocratica nell’ambito del rito abbreviato. […]

    Lunga requisitoria del pubblico ministero della Dda, Catello Maresca, al cospetto del Gup, Nicola Miraglia Del Giudice, che deciderà alla fine del rito abbreviato

    Mondragone –  Un’udienza molto importante, quella che l’altro giorno si è svolta al cospetto del Gup del tribunale di Napoli Nicola Miraglia Del Giudice, svolge la funzione monocratica nell’ambito del rito abbreviato. Importante, perchè si sono cominciati a decidere i destini processuali di ben 19 imputati del Clan Fragnoli, diretta emanazione del clan La Torre, per anni ed anni egemone nella zona di Mondragone.

    Il pm della Dda, Catello Maresca ha completato la sua requisitoria con le richieste di condanna, relative ad una serie di episodi legate alle estorsioni, con le annesse imputazioni di associazione camorristica e di banda armata.

    Tra le vittime del clan il gestore dell’esercizio commerciale, Exact, nel centralissimo viale Margherita di Mondragone, nonchè Francesco Mottola, imprenditore del settore delle mense scolastiche che si era aggiudicato diversi appalti proprio negli istituti  di Mondragone e al quale furono richiesti 10.000 euro in un colpo solo.

    Queste le principali richieste di condanna formulate dal Pm Maresca:
    Giacomo Fragnoli, 12 anni e 8 mesi, Luigi Fragnoli 10 anni,  Salvatore Palmieri 9 anni,  Giovanni Luongo 11 anni,  Raffaele Pagliuca 12 anni,  Marcel Adinolfi, 11 anni, Bruno Sauchella  10 anni, Domenico Di Ponio, 8 anni;  Fabio Cavallo 10 anni, Antonio Guglielmo 10 anni, Gildo Russo, 10 anni e Alessandro Martino 9 anni.

    Solo per questi 12 si supera già un secolo di carcere invocato. Si può presumere che con gli altri sette si arrivi a varcare ampiamente, quota un secolo e mezzo.

    La prossima udienza si terrà il 19 ottobre, con le prime discussioni degli avvocati difensori.

     

     

    PUBBLICATO IL: 3 ottobre 2012 ALLE ORE 21:31