Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Ore 19.49 / ESCLUSIVA – Assolti Americo Porfidia e Gaetano Tartaglione. Erano accusati di tentata estorsione ai danni della Clinica del Sole


      Condannati Antimo Perreca e il pentito Tardi. Ma il loro reato è stato riqualificato da tentata estorsione a tentata violenza privata. Assolti anche Antonio Papa e Gaetano Piccolo detto o ‘ cenraiuolo   SANTA MARIA CAPUA VETERE – Era una sentenza molto attesa e pochi minuti fa alle 19.15 la prima sezione del tribunale di […]

    Nelle foto, da sinistra, Americo Porfidia e Gaetano Tartaglione

     

    Condannati Antimo Perreca e il pentito Tardi. Ma il loro reato è stato riqualificato da tentata estorsione a tentata violenza privata. Assolti anche Antonio Papa e Gaetano Piccolo detto o ‘ cenraiuolo

     

    SANTA MARIA CAPUA VETERE – Era una sentenza molto attesa e pochi minuti fa alle 19.15 la prima sezione del tribunale di Santa Maria Capua Vetere presieduta dal dottor Alberto Maria Picardi l’ha pronunciata. La vicenda era quella notissima della presunta tentata estorsione ai danni della clinica del Sole. Una serie di azioni intimidatorie orchestrate, secondo l’accusa, dal parlamentare uscente ed ex sindaco di Recale, Americo Porfidia.

    In sede di requisitoria, il pm Cimmino aveva chiesto condanne per tutti gli imputati. Sostanzialmente il castello accusatorio non ha trovato riscontro nella sentenza, dato che Americo Porfidia è stato assolto per non aver commesso il fatto. Stessa sentenza di assoluzione per Gaetano Tartaglione, ex consigliere comunale e noto politico di Marcianise.

    Assolti anche gli affiliati al clan Massaro di San Felice a Cancello e Belforte di Marcianise, Antonio Papa e Gaetano Piccolo detto o ceneraiuolo. Unici condannati, il boss Antimo Perreca, il cui reato è stato riqualificato da tentata estorsione, aggravata dall’articolo 7, a tentata violenza privata, ugualmente aggravata dall’articolo 7.

    Tutto questo fanno 4 anni e 11 mesi, che rappresentano la pena inflitta al boss di Recale.

    In conclusione 2 anni di reclusione al collaboratore di giustizia Vincenzo Tardi. Anche per lui riqualificazione del reato da tentata estorsione, con articolo 7 a tentata violenza privata con articolo 7. Per Tardi pena più mite in forza dell’applicazione dell’articolo 8 che prevede benefici per chi si dissocia dalla camorra.

    Americo Porfidia è stato difeso dagli avvocati Trasacco e Biffa, mentre Gaetano Tartaglione è stato difeso dall’avvocato Giuseppe Foglia

    PUBBLICATO IL: 12 marzo 2013 ALLE ORE 19:52