Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ORE 18.25 ESCLUSIVA – Vassalo, torchiato dalla difesa dimostra di non conoscere, nè che Cosentino è stato consigliere comunale, né le date di tutte le elezioni in cui è stato eletto


      Lungo controesame del collaboratore di giustizia. La difesa, rappresentata oggi, in assenza dell’avvocato De Caro, dall’avvocato Letizia, ha fatto anche notare che nel maggio 2008, quando Vassallo sostiene di aver incontrato Cosentino, già Sottosegretario, il pentito era già da un mese in località protetta. Alla fine non si è ricordato nemmeno delle ditte che […]

    Nella foto, Nicola Cosentino

     

    Lungo controesame del collaboratore di giustizia. La difesa, rappresentata oggi, in assenza dell’avvocato De Caro, dall’avvocato Letizia, ha fatto anche notare che nel maggio 2008, quando Vassallo sostiene di aver incontrato Cosentino, già Sottosegretario, il pentito era già da un mese in località protetta. Alla fine non si è ricordato nemmeno delle ditte che lavoravano per il Ce4

     

    SANTA MARIA CAPUA VETERE – E’ stato l’avvocato Nando Letizia, in sostituzione dell’assente Agostino De Caro, a sostenere il controesame di uno dei testimoni chiave del processo che vede imputato Nicola Cosentino. Una serie di domande riguardanti l’impegno di Cosentino in politica e nelle istituzioni.

    Molti, troppi non ricordo, e troppi non so. Vassallo ha dimostrato di non conoscere che Cosentino, in gioventù era stato consigliere comunale di Casal di Principe. E ancora nulla sapeva sulle date della candidatura dello stesso Cosentino al consiglio provinciale con il Psdi e al consiglio regionale con Forza Italia. Quelle date sono note a tantissimi: 1990 per la Provincia, 1995 per la Regione.

    E neppure Vassallo ha saputo indicare le date dell’elezioni di Cosentino al Parlamento, che poi sono il 1996, quando si dimise da consigliere regionale, diventando deputato, nel 2001, quando nel collegio di Capua e Piedimonte Matese fu confermato a Montecitorio e poi nel 2006 e nel 2008, già in era Porcellum.

    Una delle dichiarazioni più importanti rilasciate da Vassallo in questi anni è relativa ad un presunto incontro che lui avrebbe avuto con Cosentino nel maggio del 2008, quando lo stesso Cosentino era stato nominato Sottosegretario all’Economia. Incontro che oggi, in udienza Vassallo ha confermano, incrociando la netta confutazione dell’avvocato Letizia, il quale ha fatto notare che già dall’aprile 2008, Vassallo, diventato collaboratore di giustizia si trovava in località protetta.

    Secondo la difesa, un’altra grave contraddizione in cui sarebbe incorso Vassallo riguarderebbe la ricostruzione sui nomi delle ditte che avrebbero lavorato per le discariche del Consorzio Ce4.

    Il collaboratore, rispondendo ad una precisa domanda dell’avvocato Letizia, avrebbe ribadito che per il Consorzio lavoravano due ditte: una di Sorrento e l’altra di Castel Volturno.

    A questo punto, a Vassallo è stato chiesto il nome della ditta di Castel Volturno e lo stesso avrebbe risposto: “Non me la ricordo”.

    “Forse si trattava della Castellana di Ucciero?” Ha rimarcato il legale… e a questo punto Vassallo non ha risposto affermativamente, quando nel processo a carico dell’imprenditore di Ludovico Ucciero, il collaboratore di giustizia è stato il test principale dell’accusa.

    Rinviato, invece, il controesame di Luigi Guida detto o’ drink al 15 luglio.

    In aula erano presenti, stamane, il presidente Guglielmo e il giudice a latere D’Angiolella. Per la Procura, invece, era presente il pm Alessandro Milita.

    Massimiliano Ive 

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 17 giugno 2013 ALLE ORE 18:30