Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AGG. 16.09 – ORE 14,00 ESCLUSIVA/ E’ morto il rapinatore che ha ucciso l’Appuntato dei Carabinieri Tiziano Della Ratta


        Angelo Covato si è spento stamattina nell’ospedale di Caserta. RIPROPONIAMO IL VIDEO IN CUI SI VEDE QUANDO SPARA AI DUE CARABINIERI  Aggiornamento 16,09 – Della Ratta, ha stabilito l’autopsia, fu ucciso con un colpo al cuore sparato probabilmente da Covato, mentre l’altro militare si e’ salvato miracolosamente nonostante sia stato raggiunto da 5 proiettili, […]

    Nella foto Covato e Della Ratta

     

     

    Angelo Covato si è spento stamattina nell’ospedale di Caserta. RIPROPONIAMO IL VIDEO IN CUI SI VEDE QUANDO SPARA AI DUE CARABINIERI

     Aggiornamento 16,09 – Della Ratta, ha stabilito l’autopsia, fu ucciso con un colpo al cuore sparato probabilmente da Covato, mentre l’altro militare si e’ salvato miracolosamente nonostante sia stato raggiunto da 5 proiettili, tutti usciti dalle schiena. Il 18enne con i complici e’ poi fuggito trovando pero’ all’esterno altri carabinieri con i quali e’ proseguito il conflitto a fuoco; colpito almeno sei volte, Covato rimase gravemente ferito e fu condotto seppur agli arresti all’ospedale di Caserta; le sue condizioni era talmente gravi che il gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, pur confermando il fermo emesso dal pm a suo carico, non ha potuto interrogarlo. Nel corso della sparatoria rimase ferita anche la 30enne Gaglione, che pero’ non e’ mai stata in pericolo di vita

    CASERTA – Davanti alla morte bisogna essere sempre rispettosi al di là del fatto di essere credenti o meno. Finanche quando a morire è una persona che ha distrutto letteralmente una famiglia, quella dell’appuntato Tiziano Della Ratta, ucciso nella rapina consumata sabato 27 aprile nella gioielleria maddalonese Momenti Preziosi.

    Di quella rapina abbiamo scritto tantissimo. Oggi in esclusiva siamo in grado di darvi notizie che colui che ha sparato i colpi mortali, Angelo Covato, 18 anni, è morto, stamattina, martedì, nell’ospedale civile di Caserta, dove era ricoverato in condizione gravissime da quel terribile pomeriggio di sangue.

    Dunque, il killer di Tiziano Della Ratta ha pagato un tributo altissimo, ma non certo della stessa entità di quello pagato dal povero Appuntato e dalla sua inconsolabile moglie.

    G.G.

     

    PUBBLICATO IL: 7 maggio 2013 ALLE ORE 21:11