Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AGG. 21.00 ESCLUSIVA L’OMICIDIO DELLA MAMMA 31enne, l’autopsia: morta per strangolamento. E il marito ha mostrato gli scontrini della spesa. Domani i funerali a S.MARIA C.V


      Esequie fissate per le 14,00 nelle chiese della Madonna della Grazie. E’ stata eseguita nel reparto di medicina legale di Caserta. Sul corpo non sono stati trovati segni di violenza o di percosse. Il giallo persiste e si fa sempre più complicato Agg. 21,00 - Ufficializzata data e ora dei funerali di Katia Tondi. […]

    Nella foto a sinistra Katia Tondi

     

    Esequie fissate per le 14,00 nelle chiese della Madonna della Grazie. E’ stata eseguita nel reparto di medicina legale di Caserta. Sul corpo non sono stati trovati segni di violenza o di percosse. Il giallo persiste e si fa sempre più complicato

    Agg. 21,00 - Ufficializzata data e ora dei funerali di Katia Tondi. Le esequie si svolgeranno domani,martedì, alle 14,00 nella chiesa della Madonna delle Grazie a S.Maria C.V

    Agg 15.44 – Emergono indiscrezioni molto accreditate sull’esito dell’autopsia fatta stamattina, lunedì, nel reparto di medicina legale dell’ospedale Civile di Caserta a Katia Tondi, la 31enne uccisa nel suo appartamento di San Tammaro, sabato sera.

    Ebbene impressione confermata, la donna è morta per strangolamento e non ha subito altri tipi di violenza. Per quanto riguarda il marito Emilio Lauretano, ha mostrato agli inquirenti gli scontrini dei negozi in cui si è recato a fare la spesa. Naturalmente, come si sa, sugli scontrini è verificabile anche l’orario. Ripetiamo che Lauretano non è stato iscritto sul registro degli indagati.

     

    SAN TAMMARO – Sono le 11 del mattino di lunedì e proprio in questi minuti è in corso l’autopsia di Katia Tondi, 31enne di Marcianise, uccisa sabato sera per strangolamento. Dall’esame autoptico si attendono elementi che possano aiutare gli inquirenti a far luce su un delitto che resta ancora misterioso.

    Come abbiamo scritto ieri sera, domenica, il marito della donna Emilio Lavoretano, 31 anni di Santa Maria Capua Vetere, non risulta iscritto sul registro degli indagati. Il giovane che lavora dal gommista presso un noto imprenditore della città del Foro, è stato ascoltato per ore sia dagli uomini della polizia giudiziaria, provenienti dalla Squadra Mobile di Caserta e dal locale commissariato, sia direttamente dal pubblico ministero che indaga sull’episodio.

    Con l’autopsia di oggi, dovrebbe esser data l’autorizzazione a liberare il corpo della donna, per i funerali, i quali, presumibilmente, ma la circostanza va ancora confermata, si dovrebbero tenere domani martedì.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 22 luglio 2013 ALLE ORE 15:44