Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Operai del Cub di CASERTA, senza stipendio da 14 mesi, cercano di infiltrarsi al sit-in di Berlusconi. UNO DI LORO TENTA DI DARSI FUOCO


    Della loro protesta abbiamo già scritto qualche giorno fa IN QUESTO ARTICOLO ROMA – A Palazzo Grazioli, in via del Plebiscito a Roma, prima dell’inizio della manifestazione pro-Berlusconi, alcuni operai campani del Consorzio di bacino di Napoli e Caserta hanno cercato di infiltrarsi tra i partecipanti al sit-in. La polizia ha fermato 11 operai anche – si […]

    Un’immagine del sit-in in corso a Roma

    Della loro protesta abbiamo già scritto qualche giorno fa IN QUESTO ARTICOLO

    ROMA – A Palazzo Grazioli, in via del Plebiscito a Roma, prima dell’inizio della manifestazione pro-Berlusconi, alcuni operai campani del Consorzio di bacino di Napoli e Caserta hanno cercato di infiltrarsi tra i partecipanti al sit-in.

    La polizia ha fermato 11 operai anche – si sottolinea – su segnalazione degli stessi organizzatori della manifestazione pro Berlusconi, in quanto creavano disturbo. In particolare, in cerca di visibilità, due di loro hanno tentato di entrare a palazzo Grazioli, altri quattro sono stati bloccati mentre creavano scompiglio sotto il palco che si stava allestendo, e altri sei sono stati fermati successivamente. Tutti e 11 sono stati portati al commissariato Trevi-Campo Marzio e sono in corso accertamenti. Mentre erano in commissariato, uno di loro ha tentato di darsi fuoco, gli è stato impedito dal pronto intervento degli agenti. Un episodio simile era già accaduto a luglio davanti a Montecitorio, durante un’altra protesta dei lavoratori del Consorzio.

    PUBBLICATO IL: 27 novembre 2013 ALLE ORE 17:36