Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    OMICIDIO TONDI. Mossa a sorpresa della difesa di Lavoretano. Crisileo e Mastellone: “E’ opportuno che Garofano non partecipi più a Quarto Grado”


    Gli avvocati di Emilio hanno nominato un nuovo consulente esperto nel campo della genetica: si tratta del professore Ciro Di Nunzio  S.MARIA C.V - L’avv. Raffaele Gaetano Crisileo e l’avv. Natalina Mastellone ufficializzano la nomina del loro nuovo consulente e si affidano ad un luminare nel campo della genetica: si tratta del prof. Ciro Di Nunzio, ordinario […]

    Gli avvocati di Emilio hanno nominato un nuovo consulente esperto nel campo della genetica: si tratta del professore Ciro Di Nunzio 

    S.MARIA C.V - L’avv. Raffaele Gaetano Crisileo e l’avv. Natalina Mastellone ufficializzano la nomina del loro nuovo consulente e si affidano ad un luminare nel campo della genetica: si tratta del prof. Ciro Di Nunzio, ordinario di Genetica Forense all’Università Magna Graecia di Catanzaro e direttore di numerosi Centri di Ricerca di Genetica sull’intero territorio nazionale, da ultimo quello di Ariano Irpino, innaugurato il 18 ottobre scorso alla presenza del Ministro della Salute.

    Il prof. Di Nunzio stilerà una relazione sui reperti sequestrati durante i sopralluoghi effettuati, con apparecchiature  all’avanguardia,  presso l’appartamento in cui venne ritrovata senza vita  la povera sig.ra  Katia Tondi, il 20 luglio scorso, in San Tammaro, al Parco Laurus, alla Via Nazionale Appia.

    Tutto in contrapposizione con i consulenti nominati  dal  Pubblico Ministero, dott. Domenico Musto, della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere  che aveva convocato tutte le parti processuali alla presenza dei dirigenti della Questura di Napoli, rispettivamente  al  Capo della Polizia Scientifica, la dott.ssa Mancone ed al suo Vice la dott.ssa Esposito, per il 9 gennaio scorso  presso i Laboratori della Polizia Scientifica di Napoli per le  analisi di laboratorio sui  diversi oggetti sequestrati nell’ appartamento in cui avvenne l’omicidio : una tenda, una cordicella ritrovata su uno dei balconi, un paio di occhiali ed altri oggetti sui quali vi è il massimo riserbo.

    Dopo sei mesi da questo misterioso omicidio,  l’unico indagato continua ad essere  Emilio Lavoretano,  che continua a proclamarsi innocente.

    Intanto  il Pubblico Ministero, dott. Musto,  cui è stato assegnato questo caso (andato  alla ribalta nazionale e di cui si stanno occupando anche diverse reti televisive) continua il proprio lavoro di coordinamento investigativo senza sosta e, a quanto si sente dire, la soluzione di questo caso potrebbe davvero essere prossima.

    Intanto la difesa di Lavoretano esprime perplessità sulla partecipazione del Gen. Luciano Garofano, essendo stato nominato consulente della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere,  alla trasmissione televisiva “Quarto Grado”, almeno quando si tratta del caso “Katia Tondi” e soprattutto esprime perplessità sulla circostanza che il generale, come avvenuto nella trasmissione di venerdì scorso, 11 gennaio, si è lasciato  andare a qualche considerazione e commento che ha rigiardato il caso Tondi.

    Ed allora  l’avv. Crisileo e Mastellone, a tal riguardo, hanno dichiarato: “Siccome il generale Garofano, verso il quale noi confermiamo ogni sentimento di stima incondizionata, ma nella sua qualità di consulente del P.M. è ovviamente a conoscenza di atti processuali, per questa sola ragione è opportuno che per il futuro egli si astenga dal partecipare alla trasmissione Quarto Grado,  quando si tratterà del caso Katia Tondi,  e ciò per ovvie ragioni; altrimenti il Pubblico Ministero lo dovrà necessariamente sollevare dall’incarico; viceversa, se ciò non dovesse accadere,  noi difensori saremo costretti a tutelare la difesa del nostro assistito come la legge ci consente  ed a  rivolgerci alla Procura Generale presso la Corte di Appello di Napoli e ad Altre Autorità”.           

    PUBBLICATO IL: 12 gennaio 2014 ALLE ORE 15:38