Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    OMICIDIO TONDI, Lavoretano si avvale della facoltà di non rispondere. Di nuovo sequestrato l’appartamento del delitto


        L’interrogatorio si è svolto dinanzi al Pubblico Ministero della Locale Procura della Repubblica presso gli uffici della Squadra Mobile di Caserta. A difenderlo gli avvocati Crisileo e Mastellone CASERTA – Pochi minuti fa presso gli uffici della Squadra Mobile di Caserta, dinanzi al Pubblico Ministero della locale Procura della Repubblica, Domenico Musto,  si è […]

     

     

    L’interrogatorio si è svolto dinanzi al Pubblico Ministero della Locale Procura della Repubblica presso gli uffici della Squadra Mobile di Caserta. A difenderlo gli avvocati Crisileo e Mastellone

    CASERTA – Pochi minuti fa presso gli uffici della Squadra Mobile di Caserta, dinanzi al Pubblico Ministero della locale Procura della Repubblica, Domenico Musto,  si è svolto l’interrogatorio di Emilio Lavoretano, il giovane 31enne di San Tammaro, indagato per omicidio volontario ai danni della propria moglie Katia Tondi, assistito dagli avvocati Raffaele Gaetano Crisileo e Natalina Mastellone. Erano presenti anche tutti i consulenti del Pubblico Ministero, quali il generale dei carabinieri Luciano Garofano, la psicologa forense Cinzia Gimelli e il medico legale Maurizio saliva. Dopo la contestazione e la lettura del capo d’imputazione, Emilio Lavoretano si è avvalso della facoltà di non rispondere, come gli consentiva il codice. Intanto il Pubblico Ministero ha disposto un nuovo sequestro sull’abitazione del Parco Laurus in San Tammaro, di proprietà Lavoretano – Tondi perché ancora utile per le indagini e probabilmente per l’espletamento di nuovi accertamenti sulla scena del crimine.

    Intanto da voci di corridoio pare che sia stata disposta l’audizione di altri numerosi testimoni  e novità di rilievo ci potrebbero essere nei prossimi giorni.

    PUBBLICATO IL: 19 novembre 2013 ALLE ORE 17:34