Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Omicidio Tondi: i difensori di Emilio Lavoretano scelgono la strada del silenzio stampa. Ma la trasmissione “Quarto grado” non si ferma ed intervista una vicina di casa e il datore di lavoro del marito indagato


              L’avvocato Crisileo: “Basta con questo processo mediatico che uccide la psiche”     SAN TAMMARO – I difensori di Emilio Lavoretano, indagato per l’omicidio della moglie Katia Tondi avvenuto lo scorso 20 luglio, per il momento, scelgono la strada del silenzio e si affidano ad una stringata dichiarazione che l’avvocato Raffaele […]

    L’avvocato Crisileo

     

     

     

     

     

    L’avvocato Crisileo: “Basta con questo processo mediatico che uccide la psiche”

     

     

    SAN TAMMARO – I difensori di Emilio Lavoretano, indagato per l’omicidio della moglie Katia Tondi avvenuto lo scorso 20 luglio, per il momento, scelgono la strada del silenzio e si affidano ad una stringata dichiarazione che l’avvocato Raffaele Gaetano Crisileo ha rilasciato alla giornalista di Mediaset  Ilaria Mura, riportata durante la trasmissione “Quarto grado”: “Emilio è innocente e lo dimostreremo in tribunale. Ora è frastornato e confuso e pensa solo al suo figlioletto. Vive in uno stato di angoscia per la morte di sua moglie che amava fortemente. Si dispiace e si mortifica perché la gente lo ritiene un assassino, ma tale non è e lo dimostrerà. Basta con questo processo mediatico che uccide la psiche”.

    Non si conoscono, intanto, gli esiti degli ultimi accertamenti e degli ultimi rilievi, eseguiti, con mezzi  sofisticati,  dalla polizia scientifica di Napoli, sotto la guida della dirigente Fabiola Mancone, né si conoscono gli ultimi accertamenti fatti sulla scena del crimine dopo il sequestro dell’abitazione dove fu ritrovato il corpo esanime di Katia, alla presenza dei legali e dei consulenti di parte.

    La giornalista Ilaria Mura ha intervistato una vicina di casa della famiglia Lavoretano e Tondi, che abita nel tristemente noto parco Laurus di San Tammaro e che ha riferito genericamente di qualche litigio che avrebbe sentito e che sarebbe avvenuto tra i coniugi, nonché il datore di lavoro di Emilio Lavoretano, Maurizio Merola, titolare dell’esercizio commerciale “Merola Gomme” a Santa Maria Capua Vetere, che ha definito Emilio Lauretano “uno splendido ed innamorato compagno della propria moglie Katia, che amava profondamente, un gran lavoratore ed una persona perbene“.

    PUBBLICATO IL: 28 ottobre 2013 ALLE ORE 11:58