Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    L’OMICIDIO DI EMANUELE DI CATERINO – Agli atti del processo un video in cui gli amici provano a farsi giustizia andando a casa dell’omicida


        Tra le altre cose, si vede il padre del giovane di San Marcellino che cerca di sottrarre il figlio dal pestaggio degli amici della vittima   AVERSA – Salta fuori un video inedito che potrebbe chiarire ulteriori dettagli sulle dinamiche dell’assassinio di Emanuele Di Caterino, il 14enne ucciso la notte tra il 7 […]

    Tra le mani di un amico di Emanuele Di Caterino, la maglietta insanguinata

     

     

    Tra le altre cose, si vede il padre del giovane di San Marcellino che cerca di sottrarre il figlio dal pestaggio degli amici della vittima

     

    AVERSA – Salta fuori un video inedito che potrebbe chiarire ulteriori dettagli sulle dinamiche dell’assassinio di Emanuele Di Caterino, il 14enne ucciso la notte tra il 7 e l’8 aprile del 2013 ad Aversa, nei pressi del bar Bistrot, con una coltellata al cuore.

    Il video, ripreso dalle telecamere di videosorveglianza posizionate nei pressi dell’abitazione di Agostino V., il 17enne pochi giorni fa condannato a 15 anni (quasi il massimo della pena per un minore) per essersi macchiato dell’omicidio, inquadra una sequenza violenta che avviene proprio sotto casa sua: Agostino V. scende da un’auto, presumibilmente pochi minuti dopo la morte di Emanuele. A quel punto gli si avventano contro alcuni amici del giovane ragazzo appena ucciso, che brandiscono la maglietta di Emanuele ancora insanguinata. Successivamente esce di casa il padre di Agostino, che corre in aiuto del figlio appena malmenato.

    Le immagini del video sono agli atti del giudice del tribunale dei Minorenni che il 28 gennaio scorso ha condannato Agostino V. di San Marcellino alla pena di 15 anni di reclusione per omicidio volontario.

    PUBBLICATO IL: 4 febbraio 2014 ALLE ORE 19:50