Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASTEL VOLTURNO – Doppio sequestro di persona: prima lui, poi la fidanzata. Non ha pagato la droga


    La terribile avventura di un immigrato indiano picchiato e tenuto prigioniero dai pusher. I due spacciatori, nigeriani, sono stati fermati dagli uomini del commissariato di Castel Volturno   CASTEL VOLTURNO – Un immigrato indiano è stato sequestrato ieri pomeriggio da due spacciatori nigeriani, uno dei quali clandestino, pestato ed imbavagliato a Castel Volturno. L’ immigrato, […]

    La terribile avventura di un immigrato indiano picchiato e tenuto prigioniero dai pusher. I due spacciatori, nigeriani, sono stati fermati dagli uomini del commissariato di Castel Volturno

     

    CASTEL VOLTURNO – Un immigrato indiano è stato sequestrato ieri pomeriggio da due spacciatori nigeriani, uno dei quali clandestino, pestato ed imbavagliato a Castel Volturno. L’ immigrato, che è tossicodipendente e risiede a Fondi (Latina) con un regolare permesso di soggiorno, è rimasto immobilizzato per alcune ore in un appartamento dove i sequestratori lo avevano condotto, ma poi è riuscito a divincolarsi ed è fuggito. L’ uomo ha fermato una pattuglia del commissariato di Castel Volturno ed ha riferito l’ accaduto.

    Il pestaggio, praticato anche con il calcio di pistole, era stato determinato dal mancato pagamento di alcune dosi di droga prese a debito. Dopo aver ascoltato il racconto dell’indiano, i poliziotti ne hanno riscontrato la veridicità.

    Uno dei due spacciatori nigeriani, Nelson Majemite, 33 anni, è stato rintracciato in un’abitazione di Casal di Principe, dove aveva condotto, per ricattarlo, la fidanzata del giovane indiano, prelevata alla stazione ferroviaria di Villa Literno. L’ altro complice, Patrik Bivins, 33 anni, è stato fermato a Castel Volturno.

    Nell’appartamento usato per il sequestro dell’ indiano sono state trovate due pistole cariche e vari documenti d’identità e di soggiorno di presunta provenienza illecita.

    PUBBLICATO IL: 23 gennaio 2014 ALLE ORE 19:34