Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE- TARES – Una mozione per ristabilire equità fiscale alla prossima Assise. Arrivano le proposte dell’opposizione. L’intervento di Giovanni Zannini


            A seguito dell’incontro dell’opposizione con i cittadini tenutasi giovedì scorso al museo civico “Biagio Greco”, l’avvocato Giovanni  Zannini informa che gli 8 consiglieri di minoranza ( Luigi Beatrice, Michele Conte, Carmine Del Prete, Fabio Gallo, Luigi Mascolo, Alessandro Pagliaro, Agostino Napolitano, Giuseppe Piazza ) chiedono di inserire una mozione per ” ristabilire equità fiscale […]

     

    gli 8 consiglieri e l’avv. Giovanni Zannini (l’ultima foto in alto a destra)

     

    Mario Fusco

     

     

    A seguito dell’incontro dell’opposizione con i cittadini tenutasi giovedì scorso al museo civico “Biagio Greco”, l’avvocato Giovanni  Zannini informa che gli 8 consiglieri di minoranza ( Luigi Beatrice, Michele Conte, Carmine Del Prete, Fabio Gallo, Luigi Mascolo, Alessandro Pagliaro, Agostino Napolitano, Giuseppe Piazza ) chiedono di inserire una mozione per ” ristabilire equità fiscale e alleggerire il carico sui contribuenti” già al prossimo consiglio comunale che si terrà il giorno 22 gennaio

     

     

    Comunicato stampa del centrista avv.Giovanni Zannini

     

    “In nome e per conto dei consiglieri comunali Luigi Beatrice, Michele Conte, Carmine Del Prete, Fabio Gallo, Luigi Mascolo, Alessandro Pagliaro, Agostino Napolitano, Giuseppe Piazza informo la stampa che, a seguito dell’incontro pubblico tenutosi in data 16.01.2014 presso il museo Civico Biagio Greco, (pubblico dibattito durante il quale numerosissimi cittadini hanno lamentato l’iniquità delle tariffe Tares introdotte con delibera di Consiglio comunale n. 36 del 20.10.2013) i predetti consiglieri di opposizione hanno chiesto al Sindaco di introdurre nel prossimo consiglio comunale fissato per il 22.01.2014 un ordine del giorno aggiuntivo per risolvere le questioni e le problematiche che le nuove tariffe Tares hanno creato ai cittadini e ai commercianti. I consiglieri di opposizione ricordano come tutti e 8, compatti, durante la seduta consiliare del 20.10.2013 votarono CONTRO le tariffe introdotte dalla maggioranza Schiappa con la delibera consiliare n. 36, tariffe che tanti mal di pancia stanno creando in città. Attraverso i contenuti della mozione che si propone, si intende ristabilire equità fiscale e alleggerire il carico sui contribuenti. Gli 8 consiglieri chiedono: la riduzione delle tariffe; una rivisitazione delle tariffe per Pescopagano e zone periferiche; il rateizzo del saldo Tares  in 4 rate da pagare entro il 2014; l’utilizzo dei proventi della Tarsu relativa agli anni 2006 – 2012 per alleggerire il carico fiscale, chiedono altresì’ l’intensificazione della lotta agli evasori totali e una indagine sulle cause che hanno determinato una inaccettabile lievitazione del costo del servizio di quasi 2 milioni di euro in un anno ed ancora un chiarimento circa le decurtazioni che deriverebbero dai ristori Conai. Pagare tutti per pagare di meno. Un particolare ringraziamento alla preziosissima collaborazione di Mario Fusco nella elaborazione della mozione.”

     

    Avv. Giovanni Zannini

     

    Di seguito la mozione degli 8 consiglieri d’opposizione:

     

     

    Al Sig. Sindaco del Comune di Mondragone

    Dott.Giovanni Schiappa

     

    All’Assessore alle politiche finanziarie del Comune di Mondragone

    Dott. Valerio Corvino

     

    Al Presidente del C.C. del Comune di Mondragone

    Sig. Pasquale Marquez

     

    Loro sedi

     

    Oggetto: richiesta urgente di inserimento di ordine del giorno aggiuntivo (ai sensi degli artt. 11, 12 e 13 del regolamento comunale) per la seduta consiliare del 22.01.2014 avente il seguente oggetto: “deliberazione sulla Mozione Consiliare per il riequilibrio della TARES”.

     

    Noi sottoscritti  Luigi Beatrice, Michele Conte, Carmine Del Prete, Fabio Gallo, Luigi Mascolo, Alessandro Pagliaro, Agostino Napolitano, Giuseppe Piazza, consiglieri comunali del  Comune di Mondragone,

     

    CONSIDERATO CHE

     

    • ·         Durante l’incontro pubblico tenutosi in data 16.01.2014 presso il museo Civico Biagio Greco, numerosissimi cittadini hanno lamentato l’iniquità delle tariffe Tares introdotte con delibera di Consiglio comunale n. 36 del 20.10.2013;

     

    • ·         All’esito dell’incontro i sottoscritti consiglieri comunali, dopo aver attentamente ascoltato le lamentele, le osservazioni e le indicazioni dei cittadini, si impegnavano formalmente a tradurle in una iniziativa politica urgente che passasse attraverso il coinvolgimento costruttivo dell’intera pubblica assise;

     

    • ·         Appare, in particolare, meritevole di seria ed urgente rivisitazione e riequilibrio la tariffazione e le esenzioni previste relativamente (a titolo esemplificativo) ai residenti di Pescopagano e altre zone periferiche, ai macellai, ai pescivendoli, fiorai, fruttivendoli, ottici, titolari di stabilimenti balneari, bar, ristoranti, titolari di unità abitative fittate stagionalmente o saltuariamente durante l’anno, associazioni senza scopi di lucro (patronati, sindacati, circoli per anziani e/o ricreativi, circoli sportivi e similari);  

     

    • ·         La difficile congiuntura economica e l’inaspettato carico fiscale addossato sui contribuenti ha messo i nostri concittadini in seria difficoltà determinando delle situazioni diffuse di oggettiva impossibilità a fare fronte al pagamento entro il termine assegnato (tanto più se si considera che gli avvisi sono pervenuti poco prima del 16.12.2013 e dunque in prossimità delle festività natalizie);

     

    • ·         Numerosi comuni hanno introdotto la possibilità di rateizzare entro un anno il pagamento del saldo Tares possibilità che da noi non è stata prevista;  

     

    • ·         Numerosi comuni hanno riapplicato la TARSU (possibilità introdotta da ultimo per effetto del DL 102/2013 convertito in legge n. 124 del 30.10.2013 che consentiva entro il 30.11.2013 di riapplicare anche per l’anno 2013 la TARSU) possibilità non praticata dal nostro Ente;

     

    • ·         Si ritiene doveroso un approfondimento, che sarà effettuato in separata sede, sulle ragioni che hanno determinato un aumento del costo del servizio di circa 2 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente;

     

    • ·         Si ritiene, altresì, doveroso un ulteriore approfondimento, che sarà anch’esso effettuato in separata sede, volto ad avere compiuta conoscenza delle percentuali di evasori totali, piaga da risolvere quanto prima (con iniziative più urgenti di quelle fin qui praticate) al fine di attuare un status di equità fiscale secondo il motto  “pagare tutti per pagare di meno”; 

     

    • ·         Si ritiene doveroso – al fine di ristorare per l’anno corrente tutti i cittadini e commercianti che sono stati particolarmente gravati dalla nuova tariffazione – vincolare le somme che l’Ente ha percepito e sta percependo per l’arretrato Tarsu (relativamente alle annualità 2006 – 2012) sull’apposito capitolo di bilancio relativo alla gestione del ciclo integrato dei rifiutial fine di determinare un alleggerimento del carico tributario in arrivo per il nuovo anno;

     

    • ·         Non risultano adeguatamente considerati (al fine dell’abbattimento dei costi preventivati) i ristori del CONAI per la raccolta differenziata come emerge dalla determina n. 911 del 26.07.13 avente ad oggetto l’approvazione del piano finanziario Tares del 2013;  

    TUTTO CIO’ PREMESSO

     

    I firmatari della presente

    PROPONGONO

     

    Al consiglio Comunale di dare mandato al Sindaco e Assessore al Ramo di predisporre tutte le iniziative necessarie a:

     

    • ·         vincolare le somme che l’Ente ha percepito e sta percependo per l’arretrato Tarsu (relativamente alle annualità 2006 – 2012) sul capitolo di bilancio relativo alla gestione del ciclo integrato dei rifiuti al fine di determinare un alleggerimento del carico tributario in arrivo per il nuovo anno e dunque al fine di ristorare per l’anno corrente tutti i cittadini e commercianti che sono stati particolarmente gravati dalla nuova tariffazione introdotta con delibera consiliare n. 36 del 20.10.2013;

     

    • ·         disporre la rateizzazione del saldo TARES in n. 4 rate da corrispondersi entro il 2014 introducendo all’art. 44 del regolamento Tares il comma 4 avente la seguente dicitura: “ il saldo Tares dovuto per il solo anno 2013 potrà essere pagato in n. 4 rate da corrispondersi entro il 2014 con le modalità di pagamento già disciplinate dal presente regolamento”;

     

    • ·         di non applicare more od interessi per quanti formalizzeranno richiesta di rateizzazione conpagamento della prima rata entro il 28.02.2014introducendo all’art. 37 del regolamento Tares il seguente comma 3 avente la seguente dicitura “non saranno applicati more od interessi per quanti formalizzeranno richiesta di rateizzazione con pagamento della prima rata entro il 28.02.2014 ai sensi del comma 4 dell’art. 44del regolamento”;

     

    • ·         predisporre per l’anno in corso una urgente rivisitazione delle tariffe TARES, ed annesse esenzioni attualmente in vigore, onde riequilibrare e rendere equa la distribuzione del carico tributario in commento relativamente (a titolo esemplificativo) ai residenti di Pescopagano e altre zone periferiche, ai macellai, ai pescivendoli, fiorai, fruttivendoli, ottici, titolari di stabilimenti balneari, bar, ristoranti, titolari di unità abitative fittate stagionalmente o saltuariamente durante l’anno, associazioni senza scopi di lucro (patronati, sindacati, circoli per anziani e/o ricreativi, circoli sportivi e similari);

     

    • ·         predisporre una attenta verifica della lievitazione dei costi del servizio e soprattutto delle possibilità di relativo abbattimento per effetto dei richiamati ristori Conai.

     

     

    Mondragone, 18.01.2014                                                                                      Distinti Saluti

    I Consiglieri Comunali

     

    Luigi Beatrice,Michele Conte,     Carmine Del Prete,     Fabio Gallo,

     

     

    Luigi Mascolo,Alessandro Pagliaro,   Agostino Napolitano,    Giuseppe Piazza

    PUBBLICATO IL: 18 gennaio 2014 ALLE ORE 21:02