Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAMORRA E 'NDRANGHETA A MONDRAGONE / Traffico internazionale di cocaina, la Dda rispedisce in carcere Tobia Ferrara


      La decisione assunta dalla Corte di Cassazione. L’uomo fu condannato a 10 anni di carcere, ma da 2 anni era stato sottoposto ai domiciliari   MONDRAGONE – Torna in carcere Tobia Ferrara. La Corte di Cassazione ha accolto, infatti, il ricorso del pm della Dda di Napoli, Milita che ha richiesto il ripristino della custodia […]

     

    Nella foto, Tobia Ferrara

    La decisione assunta dalla Corte di Cassazione. L’uomo fu condannato a 10 anni di carcere, ma da 2 anni era stato sottoposto ai domiciliari

     

    MONDRAGONE – Torna in carcere Tobia Ferrara. La Corte di Cassazione ha accolto, infatti, il ricorso del pm della Dda di Napoli, Milita che ha richiesto il ripristino della custodia cautelare in carcere  per l’uomo di  41 anni di Mondragone accusato del reato di associazione internazionale per traffico di cocaina.

    Tobia Ferrara aveva giù subito una condanna a 10 anni di reclusione dal Gup di Napoli, Miranda, pena poi commutata con la misura dei domiciliari presso il Comune di Pozzilli in Molise. Dopo due anni, prima con un dispositivo avverso del Riesame, poi con la decisione della Corte di Cassazione di ripristinare la misura della custodia cautelare in carcere, l’uomo dovrà quindi scontare la pena in un istituto penitenziario.

    Ferrara, inoltre fu arrestato dai carabinieri nell’abitazione del padre a Falciano del Massico. Secondo gli inquirenti il 41enne è ed era un elemento di primo piano di un’organizzazione composta anche da esponenti della ‘ndrangheta calabrese e dedita al traffico internazionale di droga.

    Il primo luglio del 1010 riuscì anche a sfuggire all’ esecuzione di un provvedimento restrittivo del Tribunale di Reggio Calabria affidato alla Guardia di Finanza.

    PUBBLICATO IL: 30 marzo 2013 ALLE ORE 19:12