Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Mondragone / Tagli ai gettoni di presenza e alle indennità dei consiglieri, l’Udc si compiace con la maggioranza


      IN CALCE ALL’ARTICOLO LA PROPOSTA DEL PARTITO DI CASINI PROTOCOLLATA AL COMUNE. MONDRAGONE  - I centristi mondragonesi festeggiano a metà dopo l’ultimo Consiglio Comunale. Infatti nell’ultima Assise solo due delle quattro mozioni proposte hanno trovato un parziale accoglimento. Si tratta nello specifico delle mozioni relative all’istituzione di un servizio di consegna domiciliare dei farmaci […]

    Nelle foto, da sinistra Luigi Mordacchini e Alessandro Pagliaro

     

    IN CALCE ALL’ARTICOLO LA PROPOSTA DEL PARTITO DI CASINI PROTOCOLLATA AL COMUNE.

    MONDRAGONE  - I centristi mondragonesi festeggiano a metà dopo l’ultimo Consiglio Comunale. Infatti nell’ultima Assise solo due delle quattro mozioni proposte hanno trovato un parziale accoglimento. Si tratta nello specifico delle mozioni relative all’istituzione di un servizio di consegna domiciliare dei farmaci alle persone disabili e la riduzione delle indennità dei Consiglieri comunali e della Giunta. Per la prima, come già ricordato, non ci sono stati problemi. La dispensazione dei medicinali a domicilio potrà essere effettuata e l’Amministrazione ai sensi e per gli effetti del DECRETO LEGISLATIVO N° 153 del 3 ottobre 2009 potrà predisporre il servizio di consegna domiciliare dei farmaci a carico delle farmacie che si renderanno disponibili ad erogare gratuitamente tale servizio. Per la seconda mozione, invece, si attende un passaggio deciso dell’Amministrazione comunale che dovrà scegliere d’integrare o meno la mozione consiliare con una delibera di giunta che andrebbe così a tagliare oltre che le indennità dei Consiglieri comunali (gettone di presenza) anche quelle degli Assessori.

    Il gruppo UDC, a tal proposito, con una nota ufficiale chiarisce la propria posizione. “ Siamo felici che la Città potrà usufruire di un servizio di consegna domiciliare dei farmaci. Certamente questo è il primo passo ma siamo fiduciosi nell’esito positivo dell’intero iter. La nostra speranza è quella di garantire qualcosa di utile in tempi rapidi” – chiariscono i centristi che proseguono – “Fa piacere, inoltre, vedere l’intero Consiglio comunale, a seguito di una nostra mozione, rinunciare al proprio gettone di presenza. Questo tipo d’iniziative sono importanti perché, a nostro parere, danno un segnale giusto alla Città. La politica, per noi, significa servizio e non interesse personale e queste piccole iniziative ne sono l’esempio. Sinceramente adesso però ci aspettiamo un sacrificio importante anche da parte della Giunta comunale che dovrà, con un atto separato, abbassare il proprio tetto di spesa. Noi crediamo che sia opportuno, speriamo che lo reputi opportuno anche la stessa Giunta”. Per quanto riguarda la vicenda dei parcheggi e quella relativa ai rifiuti (entrambe le mozioni sono state bocciate) gli uomini di Casini restano alquanto perplessi. “Sulla revoca in autotutela del contratto con l’attuale gestore del servizio di sosta a pagamento, tutta la colazione di centro, l’UDC, il FLI e il Movimento Proposta Democratica, ha più volte espresso il proprio pensiero ribaltando anche presunti orientamenti giurisprudenziali che difficilmente potevano giustificare una simile condotta. Sui rifiuti, ci aspettavamo una discussione importante a riguardo visto e considerato il ruolo decisivo che oggi ricopre lo smaltimento degli stessi, purtroppo però non è stato così ”. Insomma risultati alterni che evidenziano comunque il buon lavoro svolto dai centristi in questi mesi.

    CLICCA QUI PER LEGGERE LA PROPOSTA DELL’UDC SUL GETTORE DI PRESENZA

    PUBBLICATO IL: 13 novembre 2012 ALLE ORE 8:23