Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Agg. 18.46 MONDRAGONE / Stavano ripulendo un grande deposito di via Castel Volturno: ottengono l'obbligo di dimora


    L’operazione eseguita dai carabinieri della locale Compagnia. L’allarme lanciato dal titolare Aggiornamento 18.46 – Per Alfredo Piscitiello e Massimo Avorio, arrestati stamattina, giovedì, dai carabinieri della Compagnia di Mondragone, in quanto trovati all’interno di un deposito in via Castel Volturno, intenti a rubare del materiale elettrico, si è già svolta nel pomeriggio,  l’udienza di convalida […]

    L’operazione eseguita dai carabinieri della locale Compagnia. L’allarme lanciato dal titolare

    Aggiornamento 18.46 – Per Alfredo Piscitiello e Massimo Avorio, arrestati stamattina, giovedì, dai carabinieri della Compagnia di Mondragone, in quanto trovati all’interno di un deposito in via Castel Volturno, intenti a rubare del materiale elettrico, si è già svolta nel pomeriggio,  l’udienza di convalida davanti il giudice monocratico dott. Paone.

    I due uomini, difesi dall’avvocato Paolo Raimondo sottoposti al rito direttissimo, sono stati sottoposti alla misura meno gravosa dell’obbligo di dimora nel comune di Mondragone, il processo è stato, invece rinviato all’udienza del 4 aprile prossimo.

    MONDRAGONE – La scorsa notte, a Mondragone, i carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia cittadina hanno tratto in arresto per tentato furto aggravato, in concorso, Alfredo Piscitiello 30enne e  Massimo Noris Avorio, entrambi di Mondragone. I due, sono stati sorpresi mentre stavano tentando di impossessarsi indebitamente di un ingente quantitativo di materiale vario stipato in un deposito ubicato in via Castel Volturno, costituito da bobine in rame, infissi in alluminio, quadri elettrici da cantiere ed arnesi vari. La segnalazione ai carabinieri è pervenuta proprio da parte del proprietario del deposito preso di mira dai due malviventi. Gli arrestati sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari e saranno giudicati rito direttissimo.

    PUBBLICATO IL: 14 marzo 2013 ALLE ORE 11:51