Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE- “Siamo nel regno del leone Scar”: al museo, Piazza attacca il “ribaltone” di Schiappa e Cennami. Landolfi palesa simpatie per Fratelli D’Italia della Meloni


    L’incontro per gli auguri organizzato dal conisigliere PDL  Giuseppe Piazza. Interviene anche l’onorevole Landolfi . Nugnes manda i saluti attraverso una lettera di Walter De Rosa MONDRAGONE- Si è appena concluso l’incontro organizzato dal consigliere Giuseppe Piazza del Pdl presso il museo civico “Biagio Greco” durante il quale l’esponente politico ha incontrato la cittadinanza per […]

    Landolfi e Piazza al museo civico “Biagio Greco”

    L’incontro per gli auguri organizzato dal conisigliere PDL  Giuseppe Piazza. Interviene anche l’onorevole Landolfi . Nugnes manda i saluti attraverso una lettera

    di

    Walter De Rosa

    MONDRAGONE- Si è appena concluso l’incontro organizzato dal consigliere Giuseppe Piazza del Pdl presso il museo civico “Biagio Greco” durante il quale l’esponente politico ha incontrato la cittadinanza per gli auguri di buon 2014. Assente l’assessore regionale Daniela Nugnes (che ha inviato gli auguri e i saluti attraverso una missiva letta da Piazza) per motivi istituzionali.

    Piazza ha così esordito il suo discorso:” E proprio come da consuetudine, prima di augurare a noi, alle nostre famiglie ma soprattutto alla nostra città un 2014 sereno e ricco di soddisfazioni di ogni tipo, ritengo doveroso fare un piccolo bilancio di ciò che politicamente è accaduto nella nostra città nell’ultimo anno o poco più.  Sappiamo tutti che la coalizione di centro destra ha vinto le elezioni amministrative del maggio 2012 fin dal primo turno con candidato a sindaco Giovanni Schiappa che ha in seguito tradito la volontà popolare schierandosi con Cennami. Si è manifestata una persona fino ad allora sconosciuta, che soffriva l’attivismo e la partecipazione dei Consiglieri comunali. Oggi la situazione che viviamo a Mondragone mi ricorda più la trama di un cartone animato che però piace molto anche ai grandi:  “Il re Leone”: noi oggi a Mondragone ci troviamo come nel bel mezzo del regno del leone SCAR.  Il sindaco  Il 2013 è stato l’anno del sequestro della volontà popolare, cioè del ribaltoneBisogna guardare al futuro della nostra città anche amministrativamente.  C’è la necessità di un ritorno a considerare i rappresentanti delle istituzioni locali come degli interlocutori a cui rapportarsi per affrontare i veri problemi della città, anche se a volte con toni polemici, ma MAI con presunzione e arroganza.

    Il consigliere pidiellino ha poi dato spazio alla voce dell’onorevole Mario Landolfi che ha fornito, nel suo intervento, una disamina di alto profilo culturale sul divario tra Nord e Sud dell’Italia, un divario su cui si deve necessariamente agire affinchè venga superato. Landolfi ha altresì parlato della sua nuova veste di “senza partito“, una condizione che , a suo dire, gli consente di vedere la politica “dall’alto e dal di fuori” così come “insieme ai figli vede la partita di calcio alla televisione“: Nessun accenno alla sua prossima scelta politica, ma sono emersi dalle sue parole segnali di simpatia politica verso il partito della MeloniFratelli D’Italia” (di cui a Mondragone esiste una sezione in Via Venezia rappresentata dalla portavoce Mina Iazzetta). Nel suo contributo oratorio, non ha risparmiato un’analisi attenta di quella che è oggi la situazione a livello nazionale: “In Italia, il centro-sinistra possiede un trascintatore come Renzi che ha molti caratteri del centro-destra.”

     

     

     

    PUBBLICATO IL: 11 gennaio 2014 ALLE ORE 20:38