Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Mondragone / Riaffiorano ancora resti della Regina Viarum dopo gli scavi della Napoletanagas, Fli teme l’occultamento dei resti e scrive a Schiappa


      I lavori di metanizzazione stanno riportando in vita alcuni tratti dell’Appia che collegava Sinuessa a l’Ager Falernum Mondragone - La cittadina di Mondragone torna al centro della cronaca locale per il ritrovamento, durante un’attività di scavo, sempre della Napoletanagas, (come avvenne qualche mese fa), di un tratto di strada di epoca romana, con ogni […]

    Nelle foto, gli scavi della Napoletanagas e i resti della Regina Viarum

     

    I lavori di metanizzazione stanno riportando in vita alcuni tratti dell’Appia che collegava Sinuessa a l’Ager Falernum

    Mondragone - La cittadina di Mondragone torna al centro della cronaca locale per il ritrovamento, durante un’attività di scavo, sempre della Napoletanagas, (come avvenne qualche mese fa), di un tratto di strada di epoca romana, con ogni probabilità, la Regina Viarum: l’antica Appia.

    A comunicarlo il responsabile cittadino di Fli, Danilo Napolitano, che mediante alcune fotografie e un comunicato stampa ci ha segnalato la notizia.

    Il partito dei finiani di Mondragone si è rivolto subito al sindaco Schiappa, al fine di non lasciare che qualcuno occulti i resti archeologici per futili e inopportuni fini: la memoria di Sinuessa non può svanire nel passato.

    Max Ive

    QUI SOTTO IL COMUNICATO STAMPA DI FLI

    Clamoroso ritrovamento, durante i lavori di metanizzazione, di un pezzo di strada antica,  presumibilmente, dovrebbe trattarsi dell’antica via appia. Una scoperta che in qualsiasi parte dell’Italia e del mondo avrebbe avuto un riscontro straordinario  ed un eco senza limiti mentre a Mondragone viene quasi nascosto e nemmeno preso in considerazione, ritrovamento che non è meritevole neanche di un articolo su qualche quotidiano locale.
    Un pezzo di strada che fa il paio con il parco adiacente rinvenuto qualche anno fa e sappiamo benissimo in che condizioni è ridotto! Questo è l’esempio che Mondragone da ai suoi figli, un’assoluta mancanza di rispetto verso ciò che ha costituito la nostra storia.
    Ritrovamento, dicevamo, che sicuramente oggi avrà rotto le uova nel paniere a qualcuno…! Si dovrà rivedere il piano di lavoro della metanizzazione e sopratutto si dovrà trovare una strada alternativa a quella  che collega la nostra cittadina con Falciano, perché gli scavi interessano un pezzo di strada importante e che inevitabilmente porteranno  all’interruzione  della strada stessa. Il Fli di Mondragone, chiede delle  spiegazioni su quanto è stato rinvenuto e le iniziative che seguiranno a questo straordinario evento, dal Sindaco Schiappa e dall’ Assessore ai lavori pubblici Bertolino.

    Danilo Napolitano

    PUBBLICATO IL: 15 ottobre 2012 ALLE ORE 10:14