Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE- Incontrare l’arte- Luca Fastampa, una vita per la fotografia. L’intervista esclusiva


        Il fotografo mondragonese Luca Fastampa ci lascia un’intervista esclusiva. L’articolo sarà visibile sulla pagina facebook “INCONTRARE L’ARTE” (rubrica culturale di Casertace) a questo indirizzo https://www.facebook.com/incontrarelarte?fref=ts.   Con un mi piace alla pagina “INCONTRARE L’ARTE”, sarete aggiornati su tutti gli artisti e spettacoli che CASERTACE seguirà in futuro.    di Walter De Rosa   MONDRAGONE- È […]

    foto vincitrice del concorso internazionale di fotografia a Cracovia

     

    da sinistra, il fotografo Luca Fastampa; una delle sue più belle foto; l’insegna del suo negozio sul viale Margherita

     

    Il fotografo mondragonese Luca Fastampa ci lascia un’intervista esclusiva.

    L’articolo sarà visibile sulla pagina facebook “INCONTRARE L’ARTE” (rubrica culturale di Casertace) a questo indirizzo https://www.facebook.com/incontrarelarte?fref=ts.   Con un mi piace alla pagina “INCONTRARE L’ARTE”, sarete aggiornati su tutti gli artisti e spettacoli che CASERTACE seguirà in futuro.

     

     di

    Walter De Rosa

     

    MONDRAGONE- È stato gentilissimo. Mi ha aperto la porta, mi ha salutato con un sorriso e mi ha invitato ad accomodarci nel laboratorio del suo negozio sul viale Margherita, alle spalle della sala d’aspetto dei clienti.

    Luca Fastampa è uno di quei talenti della nostra terra che meritano un approfondimento. Bisogna conoscere artisti come Luca, un professionista stimato nel suo mestiere (è iscritto regolarmente all’albo dei fotografi). Un uomo che si è realizzato dopo numerosi sacrifici (ai tempi dell’Accademia di fotografia di Roma, pagava i suoi studi lavorando ). Alla fine, i risultati si sono visti. Attualmente, è uno dei maestri più acclarati nella provincia casertana. Nel suo “curriculum”, conta svariati traguardi. Il più recente, il trionfo tra le prime posizioni ad un concorso fotografico internazionale( URBANPHOTOCONTEST), vincendo esposizioni dei suoi lavori nelle più importanti mostre del mondo , gareggiando con uno scatto (riportato in apertura di articolo) eseguito a seguito di un reportage palermitano.

    uno degli scatti di Luca Fastampa

     

    Nasce nel Natale del 1980, a Formia. Dopo il diploma alla ragioneria mondragonese, si iscrive all’Accademia fotografica della Capitale, licenziandosi con voti altissimi. Partecipa ad “Arte e Motori” arrivando ad esporre al Palazzo del Turismo di Rimini. Inizia a girare l’Europa. Prima a Parigi, poi a Londra, conosce e studia gli stili dei più grandi maestri da cui acquisisce tecniche e influenze. Un eccezionale obiettivo per la sua carriera è stato esporre al “CASERTAEVENTO FILM”.

    Non di rado, ha mostrato la sua opera nella sua adorata città di Mondragone (tra i suoi successi “in patria”, ricordiamo la presenza a una scorsa edizione della “kermesse” CALICE DI STELLE e il suo debutto nella galleria STUDIO 21 dell’amico nonchè artista Pasquale Sorrentino). Tra le sue abilità, risalta una grande esperienza e competenza anche nel settore della moda, ambito che ha esaminato durante i tempi dell’Accademia romana.

    una delle foto di Luca Fastampa

     

    Intervistarlo è stato un piacere, oltre ad essere stato un momento di arricchimento personale. Uno di fronte all’altro, alle mie domande ha risposto con garbo e sicurezza.

     

    Di seguito, l’intervista a Luca Fastampa con i miei quesiti in grassetto e risposta dell’artista in corsivo:

     

    Come imposti la tua fotografia e quali sono le caratteristiche dei tuoi scatti?

    “Io imposto la mia fotografia sull’attimo, non su qualcosa di predefinito. Ciò che me piace e che so individuare al meglio con la mia fotografia, quello metto su carta. Vengo da una generazione a cavallo tra analogico e digitale. Ho lavorato in camera oscura, la chimica fotografica, ho insomma attraversato due epoche. Sono così riuscito ad adattarmi bene al digitale, forte dell’esperienza dell’analogico”.

     

    Ti senti più un artista o un tecnico della foto? 

    “Si può essere bravi artisti, ma allo stesso tempo bisogna essere anche un buon tecnico della foto. Per vedere se una foto è bella o meno, bisogna vedere se trasmette emozioni. Ci sono sicuramente anche dei canoni per vedere se uno scatto è buono, tra cui il gioco di luci e ombre interessante. Io amo il bianco e nero ad esempio. La foto può essere bella se “sbagliata”, ma quando l’errore è voluto.”

     

    Chi è il fotografo a cui ti ispiri principalmente?

    “Ce ne sono vari. Nella mia vita, sono stati importanti geni del settore come Newton, Bresson, Brassai, il napoletano Mimmo Iodice”

     

    Quali potrebbero essere tre attributi che descrivano al meglio la tua foto ideale?

    “Mai scontata, emozionante e profonda.”

     

    Progetti futuri nella tua carriera?

    “Nella mia città, a breve esporrò nel quartiere Sant’Angelo un mio reportage fatto in giro per il mondo. Sicuramente, ci sarà qualcosa di interessante in cantiere”

     

    Un talento eccezionale, un altro fiore del nostro territorio. 
    Casertace con la sua rubrica INCONTRARE L’ARTE (visibile alla pagina facebook  https://www.facebook.com/incontrarelarte?fref=ts) vi da appuntamento alla prossima intervista con il prossimo artista e a nuove recensioni di futuri spettacoli in giro per il territorio. Non perdete nulla

    PUBBLICATO IL: 31 agosto 2013 ALLE ORE 20:26