Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE- Il video – Conferenza stampa sui rifiuti e “TERRA DEI FUOCHI”, ultima parte. Le minoranze accusano: “Schiappa è più interessato ad elargire patrocini economici che ad affrontare in modo serio l’emergenza rifiuti”. Intanto i cittadini manifestano contro i rifiuti domenica 13 ottobre


    Terza e ultima parte della conferenza stampa delle minoranze a Mondragone sull’emergenza rifuti. Alcuni consiglieri rispondono ad una domanda di Casertace   Convocato il consiglio comunale per il 24 ottobre, ma la maggioranza si guarda bene dal porre all’ordine del giorno la delicatissima questione dei rifiuti e “terra dei fuochi” sollevata dalle minoranze che in […]

    Terza e ultima parte della conferenza stampa delle minoranze a Mondragone sull’emergenza rifuti. Alcuni consiglieri rispondono ad una domanda di Casertace

    da sinistra, il consigliere Piazza, il Sindaco Giovanni Schiappa, il consigliere Napolitano, il presidente del consiglio comunale Marquez

    da sinsitra, il manifesto della manifestazione contro i rifiuti tossici organizzata per domenica 13 ottobre

     

    Convocato il consiglio comunale per il 24 ottobre, ma la maggioranza si guarda bene dal porre all’ordine del giorno la delicatissima questione dei rifiuti e “terra dei fuochi” sollevata dalle minoranze che in maniera unanime pretendono l’adozione urgente di tutte le misure necessarie ad evitare che Mondragone faccia parte della “terra dei fuochi”. Intanto alcuni cittadini si stanno organizzando attivamente: domenica 13 ottobre è stata organizzata una manifestazione a Mondragone contro i rifiuti tossici.

    In alto, potrete vedere la terza e ultima parte della conferenza stampa delle minoranze in cui i consiglieri comunali Napolitano , Piazza, Conte e Del Prete rispondono ad una domanda di CASERTACE.

    di

    Walter De Rosa

    MONDRAGONE-  Ieri sera, presso la casa comunale, si è tenuta la conferenza dei capigruppo, alla quale avrebbe partecipato il Sindaco Giovanni Schiappa  che sembrerebbe intenzionato a trincerarsi dietro formalismi pur di non portare all’attenzione del civico consesso la tematica dei rifiuti così come richiesto dalle minoranze che pretendono, invece, la celebrazione di un consiglio comunale monotematico per inchiodare il primo cittadino e la maggioranza “ribaltonistica” alle proprie responsabilità politiche in merito ad una vera e propria emergenza rifiuti nella quale Mondragone sembra irreversibilmente precipitata da luglio in poi.

    Su tali tematiche, il pidiellino Giuseppe Piazza, nel corso della conferenza stampa del 29 settembre 2013 presso lo studio commerciale Pagliaro, condannava l’immobilismo del sindaco Schiappa in materia di “emergenza rifiuti” e proponeva, unitamente a tutta la minoranza, l’attuazione di forme di controllo certosino del territorio per consentire di escludere la presenza di rifiuti tossici ovvero, nella delicata ipotesi di un riscontro positivo della già sospettata esistenza, l’attuazione di un intervento massiccio di bonifica assolutamente indispensabile per porre al riparo i cittadini da ogni tipo di pericolo.

    Secondo Piazza, la tutela dell’ambiente è una “priorità” che registra la totale inadeguatezza della polica condotta dall’esecutivo  Schiappa.

    Su questo argomento, pesantissime le accuse del capogruppo NPSI Gerardo Napolitano: “Sono davvero allibito che nel 2013 in una città bella come la nostra con una naturale vocazione turistica ben 7 consiglieri comunali debbano riunirsi per chiedere al Sindaco di attuare una politica minima che consenta di eliminare l’emergneza rifiuti in cui riversiamo. Discutere, oggi, nel 2013 di immondizia è davvero deprimente. Non è possibile che l’esecutivo Schiappa non riesca ad assicurare l’espletamento di un servizio regolare. Da quando c’è Schiappa assistiamo ad una moltiplicazione di conflitti e di contrasti, così nel settore dei rifiuti, così tra i dipendenti comunali in perenne mobilià interna, così pure nel rapporto con gli alleati che gli hanno consentito la vittoria elettorale.

    Ho letto il comunicato di Schiappa sulle questioni rifiuti e sono rimasto davvero meravigliato, mi sembrava che a parlare non fosse il sindaco di Mondragone quanto piuttosto il sindaco di Lugano magari in trasferta da queste parti e desideroso di dare un consiglio al suo locale collega. Pretendiamo la celebrazione di un’Assise monotematica perchè in quella sede denunceremo tutte le inadempienze politiche di Schiappa e dei suoi nuovi compagni di viaggio. Proporremo inoltre una serie di iniziative fattive per scongiurare il pericolo della presenza di rifiuti nella nostra città. Mondragone non può e non deve fare parte della “terra dei fuochi“. Il Sindaco è troppo distratto dalla politica dei patrocini economici e delle c.d. “elargizioni a buon prezzo”, l’ottanta per cento delle delibere di giunta ha ad oggetto patrocini economici “ad libitum”. Mondragone non ha bisogno di una politica clientelare spicciola ma di interventi seri che pongono i nostri figli al sicuro da ogni pericolo ambientale”

    CLICCA QUI per vedere la prima parte della conferenza stampa sui rifiuti delle minoranze: http://www.youtube.com/watch?v=TVd05JrIUwU

    CLICCA QUI per vedere la seconda parte della conferenza stampa sui rifiuti delle minoranze: http://www.youtube.com/watch?v=R7U05NqxxDM

    PUBBLICATO IL: 3 ottobre 2013 ALLE ORE 16:16