Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Mondragone- Il “DOLORE TRA LA FESTA”. Ieri sera, nessun rispetto per la morte di Emilio con i festeggiamenti dell’Assunta non sospesi


    La festa dell’Assunta ieri sera non è stata interrotta sul Viale Margherita. Il presidente del comitato Manzillo interrompe la musica nel campetto verso le 23 e 30, ma ormai la “frittata è fatta”.   di Walter De Rosa   MONDRAGONE- Il pianto della famiglia di Emilio a sinistra, divertimento e panini a destra.  A Mondragone, […]

    Angelo Manzillo, presidente comitato festeggiamenti dell’Assunta

    La festa dell’Assunta ieri sera non è stata interrotta sul Viale Margherita. Il presidente del comitato Manzillo interrompe la musica nel campetto verso le 23 e 30, ma ormai la “frittata è fatta”.

     

    di

    Walter De Rosa

     

    MONDRAGONE- Il pianto della famiglia di Emilio a sinistra, divertimento e panini a destra.  A Mondragone, è mancato il rispetto verso un giovane ragazzo volato in cielo troppo presto, un ragazzo che meritava certo un trattamento migliore.

    Ieri sera, a pochissime ore dalla morte di Emilio Boccolato avvenuta nel pomeriggio, sedicenne lanciatosi dal balcone dei Palazzi Cirio (vicinissimi alla Chiesa di San Rufino), la festa dell’Assunta non è stata interrotta. Il viale Margherita chiuso ancora una volta al traffico, bancarelle e furgoncini in piena attività, risate a squarciagola. Come se non fosse accaduto niente. A pochi metri, invece, c’era un lutto che ha squarciato il cuore di tutti i mondragonesi. Un lutto inatteso, inaccettabile, assurdo, incredibile. Una tragedia che qualcuno, purtroppo, ha scelto di ignorare. Lo slogan the show must go on è superato e insensato. Lo spettacolo non doveva, non poteva continuare. A nessun costo.

    Sotto accusa, vanno amministratori e parrocchia. I primi per non essersi impegnati a trovare un accordo con la parrocchia per riaprire il Viale Margherita, dimenticando che le passerelle vengono sempre dopo lo strazio di una famiglia distrutta. La seconda, per aver mostrato inerzia dinanzi all’indifferenza delle istituzioni amministrative. La Chiesa mondragonese, invece di preoccuparsi di una “chiave sul Belvedere”, doveva opporsi con tutte le sue forze affinchè la festa, ieri, non si fosse svolta.   A metterci una pezza sullo “scivolone” della parrocchia di San Rufino, è stato Angelo Manzillo, presidente del comitato festeggiamenti dell’Assunta), il quale ha interrotto, verso le 23 e 30, lo spettacolo musicale nel campetto parrocchiale e ha dichiarato : “Non sapevamo cosa fosse successo. Non possiamo sospendere la festa  sul Viale Margherita perchè è successo tutto all’improvviso”.  Poi la preghiera guidata da uno dei fedeli dall’alto del palco costruito nel campetto, una preghiera per “salvare almeno la faccia“.

    Intanto, proprio ieri sera, sul social network Facebook, il commento dei cittadini è stato immediato e severo. Quasi tutto il pubblico della rete, si è indignato davanti a quanto avvenuto.

    Dal Municipio, hanno comunicato che fino al giorno delle esequie, ogni attività festoso viene sospesa. Un’ordinanza a questo punto inutile, dopo la figuraccia di ieri sera.

     

     

    PUBBLICATO IL: 18 agosto 2013 ALLE ORE 18:10