Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE / Condannato a 3 anni di carcere il rapinatore seriale delle prostitute


        Prese a pugni una lucciola dopo aver consumato un rapporto sessuale e poi le rubò anche la borsa   MONDRAGONE - E’ stato condannato a 3 anni e 4 mesi di carcere, il rapinatore seriale delle prostitute di Mondragone Antonio Guardascione. Il GUP del Tribunale di S. Maria Capua Vetere, il dott. Caramico D’Auria non […]

     

    Nella foto Antonio Guardascione

     

    Prese a pugni una lucciola dopo aver consumato un rapporto sessuale e poi le rubò anche la borsa

     

    MONDRAGONE - E’ stato condannato a 3 anni e 4 mesi di carcere, il rapinatore seriale delle prostitute di Mondragone Antonio Guardascione. Il GUP del Tribunale di S. Maria Capua Vetere, il dott. Caramico D’Auria non ha stabilito nessuna pena alternativa per il pluripregiudicato della cittadina rivierasca, Guardascione detto “Limone” il quale durante la scorsa estate, in una sola giornata consumò due rapine a due prostitute in due distinte località della provincia di Caserta, ma ha stabilito la pena carceraria.

    Arrestato in flagranza di reato per una prima rapina, ottenne gli arresti domiciliari. Poi (durante il mese di dicembre del 2012) venne colpito dall’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nel processo conclusosi questa mattina, nella quale si contestava l’ennesima rapina ad una prostituta colpita con un pugno al volto scagliatogli da Guardascione dopo aver consumato un rapporto sessuale. Il difensore di fiducia l’avvocato Giovanni Zannini ha chiesto gli arresti domiciliari e nonostante il parere favorevole del Pm di udienza il GUP ha rigettato la richiesta.

    PUBBLICATO IL: 9 aprile 2013 ALLE ORE 18:59