Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Mondragone / Ciclo dei rifiuti in tilt, aleggia di nuovo lo spettro dell’emergenza TUTTE LE FOTO


      Dopo Aversa, per via della chiusura temporanea dello Stir di Santa Maria Capua Vetere e dell’impianto di Maruzzella presidiato, fino a ieri dai manifestanti, anche nella cittadina rivierasca i sacchetti in strada aumentano. Ma qui c’è una gestione provvisoria della Senesi Mondragone – E’ bastata un’emergenza provinciale nel comparto dei rifiuti per far tornare […]

     

    Nelle foto, i rifiuti tornano a fare la loro presenza in strada e davanti alle chiese

    Dopo Aversa, per via della chiusura temporanea dello Stir di Santa Maria Capua Vetere e dell’impianto di Maruzzella presidiato, fino a ieri dai manifestanti, anche nella cittadina rivierasca i sacchetti in strada aumentano. Ma qui c’è una gestione provvisoria della Senesi

    Mondragone – E’ bastata un’emergenza provinciale nel comparto dei rifiuti per far tornare lo spettro dell’immondizia in strada a Mondragone. Allo Stir di Santa Maria Capua Vetere sono in atto dei lavori di manutenzione e presso l’impianto discarica Maruzzella, come è accaduto per la cittadina di Aversa, la Senesi non ha potuto svuotare i camion, in quanto alcuni manifestanti hanno presidiato il sito.

    Anche a Mondragone l’emergenza ha fatto sentire i suoi effetti. I rifiuti hanno ricominciato a vedersi innanzi alle chiese di Mondragone, alla segreteria politica di Mario Landolfi, in via Gubbio, come in altre zone della città, come dimostrano alcune foto, inviateci dai nostri lettori.

    Questo a dimostrazione del fatto che basta una crisi o lo stato di agitazione di alcuni operai o del Consorzio o della Gisec, per condizionare la raccolta dei rifiuti espletata dalla Senesi, che non avrebbe al momento, in dotazione, un proprio parco mezzi per la città di Mondragone.

    Questa situazione  caratterizzata poi da un affidamento provvisorio, non depone bene nemmeno, nella messa a disposizione per Mondragone, di propri mezzi per la raccolta dei rifiuti e qualche giorno fa il socialista di sinistra, Antonio Taglialatela, ha chiesto di conoscere i valori percentuali della raccolta differenziata, che non sarebbero ancora stati resi noti.

    M.I.

    PUBBLICATO IL: 12 ottobre 2012 ALLE ORE 17:15