Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE- Caos nel Pd cittadino. Il coordinatore Menerella: “No a leader improvvisati”. Intanto, l’ “anti-ribaltonista” Fardella attacca i suoi “ex-compagni”


      Un volantino del Pd sta destando polemiche. Risponde Fardella, “anti-ribaltone”, ex coordinatore cittadino del Pd   di Walter De Rosa   Il volantino del Pd, a firma del segretario cittadino Franco Menerella, in giro da un po’ ormai, ha voluto richiamare all’ordine le correnti “rivoluzionarie” che si stanno delineando ultimamente, correnti che farebbero capo al […]

    da sinistra, Mario Fusco, Achille Cennami (leader pd mondragonese), Pasquale Fardella

     

    Un volantino del Pd sta destando polemiche. Risponde Fardella, “anti-ribaltone”, ex coordinatore cittadino del Pd

     

    di

    Walter De Rosa

     

    Il volantino del Pd, a firma del segretario cittadino Franco Menerella, in giro da un po’ ormai, ha voluto richiamare all’ordine le correnti “rivoluzionarie” che si stanno delineando ultimamente, correnti che farebbero capo al ex-coordinatore Pasquale Fardella e all’ ex consigliere Io Amo Mondragone Mario Fusco.

    Di seguito è riportato il testo del volantino:
    “Il PD di Mondragone ritiene doveroso, a seguito di alcune dichiarazioni
    riportate dai mass media, evidenziare che le regole del Partito sono chiare
    e rimangono sempre valide.
    Nel PD, infatti, non è possibile precostituire gruppi e/o correnti prima
    ancora di essere iscritti allo stesso e ancor meno ci si può autoproclamare
    leader.
    Il Partito rimane sempre aperto anche a coloro che provengono da altre e
    varie esperienze politiche purché ne condividano idealità, valori e regole e
    non siano alla ricerca solamente di “spazi” da occupare.
    Vale altresì la pena ricordare che è quantomeno strano che chicchessia
    possa ritenersi leader in ogni stagione, in ogni tempo e in qualsiasi
    partito politico.
    Essere leader presuppone innanzitutto una militanza, ossia una
    partecipazione attiva alla vita politica di un partito. Quando questo non
    avviene, o peggio ancora avviene il contrario, rappresentando addirittura
    altri partiti e polemizzando con quelli che vi hanno sempre militato,
    appare una assurda ed immodesta presunzione”

    Sul social netwoek, oggi il primo dissenso di Fardella il quale sul suo profilo ha scritto: “E’ semplicemente assurdo, quello che sta succedendo in casa PD a Mondragone. Sembra di assistere ad una partita di calcio al bar dello sport! Articoli, volantini e quant’altro tutti rivolti in un’unica direzione: La paura dei mostri! Mi chiedo, ma la politica dovrebbe essere tutt’altra cosa? Chi ha in serbo risentimenti personali non può in alcun modo appropinquarsi al mondo politico”..

     

    La situazione sta diventando calda. Nei prossimi giorni, seguiremo attentamente quello che succederà.

    PUBBLICATO IL: 28 agosto 2013 ALLE ORE 19:04