Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE- Cantarella, Schiappa fa lo “scarica barile”: Zannini accusa, chiedendo l’intervento della Magistratura e il sequestro della discarica


    Comunicato stampa dell’avv. Giovanni Zannini, componente della Coalizione di Centro, in cui lo stesso preannuncia la formalizzazione di una richiesta di seuqestro del sito la “Cantarella” da rivolgere alla Magistratura ordinaria per sopperire al gioco dello “scarica barile” con cui la maggioranza sembra voler approcciare una tematica urgente che necessita di interventi tempestivi. MONDRAGONE-   […]

    nella foto, il Sindaco Giovanni Schiappa e l’avvocato Giovanni Zannini

    Comunicato stampa dell’avv. Giovanni Zannini, componente della Coalizione di Centro, in cui lo stesso preannuncia la formalizzazione di una richiesta di seuqestro del sito la “Cantarella” da rivolgere alla Magistratura ordinaria per sopperire al gioco dello “scarica barile” con cui la maggioranza sembra voler approcciare una tematica urgente che necessita di interventi tempestivi.
    MONDRAGONE-   L’avv. Giovanni Zannini, esponente della Coalizione di Centro, si è espresso sull’  “emergenza rifiuti” e sul disastro ambientale della “Cantarella” : “Vista la totale incapacità della politica locale (evidentemente troppo impegnata nelle guerre fratricide che determineranno il nuovo capogruppo provinciale della rediviva Forza Italia ovvero troppo impegnata ad elargire contributi economici a destra e a manca in palese violazione della l. 241/90) ad offrire una soluzione al problema della “emergenza rifiuti” ritengo sia arrivata l’ora di rivolgerci tutti alla Magistratura ordinaria!
     
    Di fronte all’ immobilismo di chi ci governa, credo che l’unica soluzione per mettere al sicuro i nostri cari sia quella di rivolgersi alla Magistratura per chiedere il sequestro del sito denominato “la Cantarella“. 
     
    Ritengo doveroso, come cittadino, ringraziare i consiglieri comunali Beatrice, Conte, Del Prete, Mascolo, Napolitano, Pagliaro e Piazza - promotori di una importante richiesta di convocazione di un consiglio comunale monotematico sulla problematica dei rifiuti e convocazione finalizzata anche a chiedere lumi circa lo stato dei siti meritevoli di bonifica – la questione ambientale, la tematica della bonifica dei siti inquinati, il controllo del territorio sono tornate in primo piano in città.   
     
    Ed infatti dopo la conferenza stampa tenuta dalle minoranze in data 29.9.13 anche nostri concittadini meritevoli (mi riferisco in particolare ad Antonio Buonaugurio ed a tanti altri) hanno assunto l’iniziativa (giustissima) di chiedere l’intervento della redazione giornalistica nazionale “Striscia la notizia”. Ebbene tutti hanno avuto modo di vedere in televisione il video che ha documentato un sito meritevole di rigoroso monitoraggio e controllo. Se c’è un pericolo per la salute dei nostri cari (come ha documentato “Striscia la notizia”) e’ necessario far intervenire la Magistratura ed ottenere il sequestro del sito, sequestro che determinerà una accelerazione delle procedure di caratterizzazione dei rifiuti e di bonifica.
    I responsabili di questo scempio vanno perseguiti. 
     
    Ho letto le dichiarazioni del Sindaco sull’ iniziativa delle minoranze…non immagino davvero chi gliela abbia scritta..di certo assistiamo ancora una volta al trionfo dell’ipocrisia……diffidate sempre da quelli che “sputano nel piatto (politico…) in cui hanno mangiato“.  
     
    Il problema è che l’attuale maggioranza appare dedicare tempo eccessivo (basta controllare  su mondragone.net l’evoluzione delibere di giunta) alla elargizione di  patrocini economici pacificamente evitabili (non so fino a che punto l’art. 12 della 241/90 possa ritenersi rispettato), distraendo in tal modo consistenti risorse che potrebbero essere impegnate per la tutela ambientale (unico interesse generale).
     
    Ho letto, infine, anche qualche dichiarazione di “qualcuno” (la solita meteora) che in modo sempre più evidente appare  strumentalizzare la propria condizione mettendola al servizio della propria visibilità personale (con pessimi risultati peraltro) ovvero al servizio di uno scadente burattinaio che ha necessità di pulirsi la coscienza…..a queste persone (a buon intenditore poche parole) dico…siate autonomi…liberi…non siate servi….è arrivato il tempo in cui i cittadini inizieranno a chieder conto anche a voli del vostro operato….la risposta quale sarà? è colpa di qualcun’altro…? poco credibili…! 
     
    Ritornando al tema mi chiedo: come mai l’ala del marketing legalitario della maggioranza del Ribaltone su questo tema così delicato non ha assunto l’iniziativa di avanzare una richiesta di sequestro alla Magistratura???? 

    Schiappa – Sindaco da quasi un anno e mezzo – ci deve spiegare  dal suo insediamento ad oggi quali interventi concludenti, quale politica, ha attuato  per la messa in sicurezza, per la bonifica, del sito ” la Cantarella” ovvero per escludere la presenza di ragioni di pericolo per i nostri cittadini.

    La risposta? non competeva a me….la colpa è di qualcun  altro?…. “

    PUBBLICATO IL: 6 ottobre 2013 ALLE ORE 11:07